spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 30 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Distilleria Deta, porte aperte agli studenti del liceo “Volta” di Colle Val d’Elsa

    Gli studenti hanno partecipato alla visita guidata accompagnati dal direttore generale Francesco Montalbano

    BARBERINO TAVARNELLE – Approfondire i processi della distillazione e capire come lavora un’azienda sul mercato.

    “Sono queste – dicono dalla Distilleria Deta – le motivazioni che hanno spinto il liceo scientifico “Alessandro Volta” di Colle di Val d’Elsa a visitare la storica distilleria di Barberino Valdelsa. A fare quest’esperienza didattica “sul campo” sono stati gli allievi della classe quinta del liceo accompagnati dal professor Nicola Salomone“.

    “E’ sempre una grande gioia – afferma il direttore generale, Francesco Montalbano – aprire le porte della nostra azienda ai giovani”.

    “Da anni – prosegue – la nostra distilleria è a disposizione di tutti gli istituti superiori e delle Università che vogliano condividere con noi i processi tecnici ed impiantistici che stanno dietro alla produzione dei nostri distillati”.

    “Durante le visite – aggiunge – mostriamo come quotidinamente viene applicato nel nostro ciclo produttivo il concetto di economia circolare e di sostenibilità, sia dal punto di vista ambientale che di produzione”.

    “L’auspicio – conclude Montalbano – è che da queste visite scaturisca anche un’opportunità di incontro tra domanda e offerta di lavoro. La nostra azienda è infatti interessata alla ricerca di profili tecnici e scientifici di vario livello”.

    Nel corso della visita accompagnati dal direttore generale Francesco Montalbano, gli studenti hanno approfondito i passaggi tecnici delle lavorazioni: dall’arrivo della materia prima fino alla sua trasformazione.

    “Il percorso – conclude l’azienda – è stato arricchito dal tema dei residui del processo di distillazione e al loro totale reimpiego per la produzione di energia elettrica verde da biogas che rende Distilleria Deta pressoché autosufficiente dal punto di vista energetico”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...