spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 8 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Entrata in vigore la fase invernale della Ztl nel “Castello” di Barberino Val d’Elsa

    L'ordinanza, valida fino al 31 maggio 2023, vieta il transito alle auto nella fascia notturna dalle ore 20 alle ore 7.30

    BARBERINO TAVARNELLE – Ha preso il via la fase di attuazione della Ztl invernale nel centro storico di Barberino Val d’Elsa.

    È entrata in funzione una nuova modalità di accesso al castello valdelsano, valida fino al 31 maggio 2023.

    Il divieto di transito alle auto è stato istituito dalle ore 20 alle ore 7.30 mentre si potrà entrare e circolare regolarmente nella fascia diurna.

    E’ quanto è stato previsto dall’ordinanza emessa dalla Polizia locale dell’Unione comunale le Chianti Fiorentino.

    I residenti potranno sostare senza limiti di orario con l’esposizione del tagliando mentre i non residenti con disco orario (un’ora) dalle 8.30 alle 12.30 e nella fascia 14.30-19.30. 

    Il provvedimento esclude i veicoli autorizzati muniti di apposito contrassegno, i veicoli delle forze dell’ordine, della polizia locale, della polizia giudiziaria, dei vigili del fuoco, della Protezione civile, nonché autoambulanze, veicoli di vigilanza, mentre possono circolare senza permesso i velocipedi, i veicoli adibiti alla pulizia delle strade e per la raccolta dei rifiuti urbani, i veicoli del servizio postale.

    L’accesso è garantito inoltre ai veicoli elettrici, ai taxi, agli autoveicoli a noleggio con conducente, a veicoli rilasciati alle persone disabili o al servizio di persone invalide o di associazioni per assistenza, ai veicoli di aziende che distribuiscono prodotti farmaceutici e quelli che accompagnano gli ospiti delle strutture ricettive presenti nella Ztl.

    Come da programma, sono entrati in funzione anche i varchi elettronici che monitorano e controllano gli accessi abusivi nei centri storici di Barberino Val d’Elsa e San Donato in Poggio.

    “E’ scattata una nuova fase della modalità di regolamentazione dell’accesso al centro storico – spiega il sindaco David Baroncelli – che abbiamo introdotto in forma sperimentale tenendo conto delle esigenze dei cittadini. E in uno spirito di condivisione: con chi il borgo lo vive e vi opera nella quotidianità, e chi lo riscopre e lo visita come meta di vacanza”.

    “Un percorso – prosegue il sindaco – che abbiamo avviato con l’obiettivo di conciliare le necessità dei residenti e dei visitatori e gestire al meglio le condizioni di fruibilità e il progetto di valorizzazione dell’area del castello medievale, uno dei più pregiati del patrimonio nazionale dal punto di vista storico-artistico e architettonico”.  

    “Il nostro impegno è quello di monitorare i vari passaggi di questa nuova versione invernale, nata da un percorso di ascolto della nostra comunità – conclude Baroncelli – e proseguire nel lavoro di completamento della variante urbanistica che ci permetterà di realizzare i parcheggi al servizio del centro storico di Barberino Val d’Elsa”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua