spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 15 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Fuori strada sulla Cassia fra Barberino e Tavarnelle: va a finire (quasi) dentro un giardino

    Impatto nella notte fra sabato 25 e oggi, domenica 26 giugno: l'auto procedeva da Barberino verso Tavarnelle. E' finita fuori dall'altro lato della carreggiata

    BARBERINO TAVARNELLE – Fra le quattro e le cinque della notte fra ieri, sabato 25 e oggi, domenica 26 giugno, lungo la via Cassia, fra Barberino Val d’Elsa e Tavarnelle, si è sentito un gran botto.

    A causarlo era stata una Renault Captur, che stava procedendo da Barberino Val d’Elsa, in direzione Tavarnelle.

    Appena passata la rotonda del cimitero, chi era alla guida ha perso il controllo del mezzo, andando verso sinistra.

    Lasciando la propria carreggiata, attraversando quella opposta (per fortuna in quel momento non stava arrivando nessuno), travolgendo un cartello lungo la banchina esterna.

    E finendo la corsa sulla rete di recinzione di un giardino di una casa all’inizio di via di Spoiano.

    Rete che, prababilmente, ha anche fatto in modo che il colpo fosse attutito.

    Dai riscontri, non sembra che nell’incidente siano stati registrati feriti.

    Alle prime luci dell’alba il carro attrezzi ha provveduto alla rimozione del mezzo incidentato.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...