spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Gustosa e sana: alla Macelleria Parti di San Donato in Poggio la carne è una questione d’onore

    "Mangiare sano vuol dire mangiare la carne proveniente da un animale che a sua volta ha mangiato in modo controllato e corretto. E ha vissuto in ottime condizioni!"

    SAN DONATO IN POGGIO (BARBERINO TAVARNELLE) – Gustosa. Sana. Il massimo rispetto nei confronti della carne alla Macelleria Parti di San Donato in Poggio (Barberino Tavarnelle).

    Pregiatissima carne di bovino, tagliata al coltello, che aspetta solo di essere gustata da voi: la trovate ogni giorno alla macelleria in via Senese.

    “Tutta la nostra carne di bovino – dicono dalla macelleria – proviene direttamente dall’allevamento Vallino, che cresce i propri animali, di razza scelta, con un’attenzione veramente speciale alla qualità della loro vita, ad un’alimentazione sana e bilanciata e senza fare uso di antibiotici!”.

    “Ricordate – tengono a dire dalla Macelleria Parti – che mangiare sano vuol dire mangiare la carne proveniente da un animale che a sua volta ha mangiato in modo controllato e corretto. E ha vissuto in ottime condizioni!”.

    “Vi ricordiamo inoltre – concludono – che sono sempre disponibili i nostri servizi speciali di: prenotazione e ritiro veloce in bottega; consegna a domicilio”.

    (CONTENUTO SPONSORIZZATO)

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

     

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...