mercoledì 12 Agosto 2020
Altre aree

    Il via dal 7 luglio: soffiano su una torta con 20 candeline i martedì sera aperti del centro storico di Tavarnelle

    Inizia la kermesse che unisce shopping e buona cucina nel centro storico. Negozi aperti fino alle ore 24. Una quarantina di espositori in via Roma. Fino al 22 settembre

    TAVARNELLE (BARBERINO TAVARNELLE) – Si riaccende l’estate del comune di Barberino Tavarnelle illuminata dalle luci delle vetrine dei negozi, dalla vitalità e dai sapori della cultura gastronomica locale.

    E’ un’edizione speciale quella che si prepara ad accogliere la fortunata kermesse che negli anni è diventata un punto di riferimento per il divertimento by night da vivere all’aperto in un’ottica di promozione e rivitalizzazione delle piazze e delle vie del centro storico di Tavarnelle.

    Per i “martedì all’aperto” sono 20 anni di attività da festeggiare con la comunità per un’intera estate.

    La proposta turistico-commerciale, ideata e promossa dal Comune e dalla Pro Loco, presieduta da Tiberio Corsi, si avvale da alcuni anni della preziosa collaborazione del Centro commerciale naturale, diretto da Massimo Marzi.

    “Il nostro è un evento consolidato nel tempo, una formula di successo giunta al traguardo del ventesimo anniversario – dicono orgogliosi i promotori – che celebreremo tutti i martedì fino al momento in cui ci ritroveremo insieme a festeggiare con un brindisi offerto ai presenti, in programma il 22 settembre”.

    Quaranta saranno complessivamente gli espositori che da domani, martedì 7 luglio, fino al 22 settembre, andranno ad animare il centro storico, trasformato per l’apertura straordinaria delle attività economiche in una maxi area pedonale dove si potrà passeggiare, degustare i piatti della tradizione, fare acquisti scegliendo tra i banchi e il vasto assortimento di oggettistica che spazia dall’antiquariato alla bigiotteria.

    I negozi prolungheranno l’orario di apertura fino alla mezzanotte e il centro storico, tutto da vivere, si animerà con le proposte commerciali dei negozi che, entrati nel periodo dei saldi, coinvolgeranno i visitatori con sconti e promozioni e le eccellenze gastronomiche dei maestri della cucina locale di cui il territorio è foriero.

    Il piccolo e originale “boulevard” di via Roma, costellato di aree lounge per il benessere degli avventori, permetterà di respirare le atmosfere estive senza preoccuparsi del traffico che sarà off limits dalle ore 18 alle ore 24 in gran parte dell’area del centro storico.

    Saranno chiusi al traffico, con divieto di transito e sosta e rimozione forzata, piazza Matteotti, compreso il parcheggio adiacente all’Ufficio Tributi, via Roma, nel tratto compreso tra via Naldini e via Palazzuolo (Sant’Anna), via Cassia, nel tratto compreso tra Consorzio e via Palazzuolo (Sant’Anna), piazza Cresti, via Naldini dal civico 2 all’intersezione di via Roma.

    Il percorso alternativo è il seguente: i veicoli in transito sulla SR2 Cassia in direzione Firenze, potranno transitare su via della Rimembranza, via IV Novembre, via della Pace, via delle Fonti, via XXV Aprile, via Don Minzoni. L’ordinanza è valida tutti i martedì da domani fino al 29 settembre.
     
    La manifestazione, uno degli eventi centrali dell’estate di Barberino Tavarnelle, si svolgerà nel rispetto dell’applicazione delle norme anticontagio.

    “Chiediamo ai cittadini di prestare la massima attenzione nel rispetto delle linee guida in materia di sicurezza imposta dal governo – proseguono – ricordiamo l’obbligo di indossare la mascherina, l’adozione del distanziamento sociale e la massima cura nell’evitare la formazione di assembramenti”.

    Un ringraziamento particolare per la rete di risorse e idee che porta avanti l’iniziativa è rivolto dal sindaco David Baroncelli alla Pro Loco e al Centro commerciale Naturale.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...

    Sostengono Il Gazzettino