spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Impresa toscana oggi, criticità e prospettive”: se ne parla sabato 3 dicembre alla Sambuca

    Dalle 15.30 al Centro Ristoro Valdipesa, incontro organizzato dal Partito democratico e Gruppo Agorà Lavoro e Economia di Barberino Tavarnelle: il programma

    BARBERINO TAVARNELLE – “Impresa toscana oggi, criticità e prospettive”: tema complesso, che riguarda presente e futuro, di cui si parlerà sabato 3 dicembre.

    L’appuntamento, organizzato dal Partito democratico di Barberino Tavarnelle e dal Gruppo Agorà Lavoro e Economia di Barberino Tavarnelle, si svolgerà presso il Centro Ristoro Valdipesa, in via Cimabue 18, nella zona industriale della Sambuca.

    Moderatrice Olivia Masieri, introduzione del segretario del Pd di Barberino Tavarnelle Tiberio Bagni.

    Previsti poi gli interventi di Stefano Casini Benvenuti (economista), “Le nostre imprese: confronto con lo scenario attuale”; di Andrea Ciani (presidente del Chianti Economic Forum), “Le imprese del territorio tra crisi energetica, post pandemia e nuove sfide”; di Fabrizio Landi (presidente Confindustria Delegazione Siena).

    Alle 17 coffee break gentilmente offerto dal Centro Ristoro Valdipesa.

    A seguire, dibattito con spazio aperto agli interventi del pubblico. Parteciperanno Emiliano Fossi, deputato Pd (membro della Commissione Lavoro); Massimiliano Pescini (consigliere regionale Pd); David Baroncelli (sindaco di Barberino Tavarnelle); rappresentanze delle associazioni di categoria e dei sindacati.

    Conclusione di Tiberio Bagni, segretario Pd Barberino Tavarnelle.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...