spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 10 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    In cammino nella biodiversità chiantigiana: la passeggiata tra i boschi di San Giovanni Gualberto

    Tanti gli escursionisti che hanno preso parte alla prima escursione, promossa e organizzata dal Comune di Barberino Tavarnelle: altre tre in arrivo

    BARBERINO TAVARNELLE – Le colline si ammantano di luci e tappeti cromatici, delle tante espressioni della natura autunnale che nel Chianti ha deciso di essere particolarmente generosa.

    Il “foliage” di Barberino Tavarnelle è uno spettacolo ambientale che domenica mattina gli escursionisti della prima avventura trekking “Camminare il Chianti”, iniziativa promossa e organizzata dal Comune per far conoscere alla cittadinanza la nuova rete sentieristica di Barberino Tavarnelle individuata e tracciata in collaborazione con il Cai Firenze, hanno potuto ammirare passeggiando immersi tra i profumi e i colori dell’autunno.

    Un gruppo di circa trenta persone ha fatto visita a Badia a Passignano, tra i boschi dell’area naturalistica che avvolge la millenaria abbazia fondata da San Giovanni Gualberto, accompagnate dalle guide ambientali Giacomo Cretti e Barbara Guazzini.

    “In questo luogo magico e accogliente – hanno spiegato le guide ambientali – crescono le piante Maggiociondolo, il Giglio Rosso, importanti per l’equilibrio dell’ecosistema e la biodiversità, vivono specie animali e vegetali da conoscere e preservare”.

    “A Passignano – hanno proseguito – si trovano il Picchio rosso minore, la Cinciarella e tra i rapaci, in primavera, è possibile osservare il Biancone, mentre tra i mammiferi importante è la presenza del Moscardino”.

    “Sono molto soddisfatta dell’esito di questa esperienza – ha aggiunto l’assessore al turismo Tatiana Pistolesi – I partecipanti hanno potuto apprezzare la ricchezza delle risorse naturalistiche di Badia a Passignano, un vero e proprio paradiso florofaunistico”.

    “Caratterizzato in questo periodo dell’anno – ha rimarcato – dal cambio d’abito degli alberi e dai caldi colori dell’autunno che vestono aceri campestri, querce, cerri e ornielli di gialli intensi che volgono verso il rossastro”. 

    L’assessore invita i cittadini alla prossima escursione, finalizzata a far conoscere il sentiero delle Briglie, in programma il 6 novembre alle ore 9 con ritrovo alla Casa della Cultura “Alda Merini” a Barberino Val d’Elsa”. 

    L’itinerario è lungo 8 km per una durata complessiva di 3 ore e trenta.

    A Barberino Tavarnelle passeggiate della bellezza e della salute tra i colori dell’autunno

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua