spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 2 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Joanna Mallin-Davies, la scultrice gallese innamorata del Chianti, espone a Palazzo Malaspina

    "Homage" è la personale che apre i battenti oggi, sabato 10 settembre alle ore 17.30, a Palazzo Malaspina, nel borgo di San Donato in Poggio

    SAN DONATO IN POGGIO (BARBERINO TAVARNELLE) – E’ un omaggio al mondo dell’arte e alle sue diverse forme ed espressioni concettuali e materiche.

    E’ anche un tributo alla cultura del made in Italy, ai saperi e alle eccellenze di quel patrimonio, radicato e prestigioso anche tra le colline del Chianti, che produce ed esporta capolavori artigianali in tutto il globo.

    La personale di Joanna Mallin-Davies, scultrice gallese, residente a San Donato in Poggio da quattordici anni, continua ad imprimere un segno femminile e internazionale al percorso d’arte contemporanea aperto dalla stagione culturale di Palazzo Malaspina.

    Dopo il successo dell’americana Joyce Brian con “The breath of Nature”, lo storico edificio che si staglia al centro del borgo di San Donato in Poggio ospiterà da oggi, sabato 10 settembre alle ore 17.30, fino al 30 ottobre, un evento espositivo dedicato alla scultura e al percorso professionale dell’artista inglese, rappresentato da una trentina di opere in mostra, tra bronzi e bassorilievi.

    Figure femminili, maschili e cavalli in bronzo sono alcuni dei soggetti, cari all’artista, che popoleranno le sale del palazzo rinascimentale dando vita all’evento “Homage” di cui domani si terrà il vernissage alla presenza del sindaco e dell’assessore alla Cultura.

    Il lavoro di Joanna Mallin-Davies, fondamentalmente classico, è influenzato dall’antica arte cinese e giapponese. La scultrice si occupa essenzialmente di esperienza interiore, emozioni, spiritualità.

    Curve semplici, sensuali e leggerezza, essenza della forma femminile e presenza. Sia in uno stato di estasi che di serenità, le donne che crea hanno un’innata beatitudine e un sorriso interiore, vivono con piacere se stesse e ciò che le circonda. Le forme delle sculture portano sensazioni di forza e semplicità.

    Lisce, semplici linee curve, accentuate dalle punteggiature di lievi particolari di espressione nel viso e nelle mani. Sensazione di pace e di equilibrio risuonano in tutte loro. Nella storia dell’umanità nessun soggetto ha avuto un così forte significato simbolico come il cavallo, mentre nessun soggetto è stato riprodotto così frequentemente come il nudo.

    I suoi cavalli sono carichi di forza e riprendono l’integrità dei dipinti rupestri preistorici di Lascaux e civiltà successive.

    Cavalli e figure, maschili, femminili, reali o mitologici, sono veicoli perfetti per comunicare il rapporto con il mondo e con noi stessi; la femminilità, la sensualità e la forza interiore. Queste idee continuano ad affascinarla, le danno sempre crescenti e mutevoli intuizioni. Evita titoli pesanti, lasciando libera interpretazione.

    Joanna Mallin-Davies è nata tra le valli delle miniere di carbone, Rhondda Valleys, del Galles meridionale, nel Regno Unito.

    Ha studiato al College of Art di Cardiff e ha iniziato a lavorare nel mondo dell’arte subito dopo la laurea, esponendo le proprie opere in tutto il mondo. Ha vissuto diversi anni ad Hong Kong, Londra, Parigi e in Danimarca. Nel 2008 giunge in Italia per fondere una sua opera presso una fonderia fiorentina.

    Questa scultura vincerà il premio di miglior bronzo allo Sculpture Walk Exhibition nel South Dakota, negli Stati Uniti. Si innamora della Toscana trasferendosi a San Donato in Poggio. Dopo oltre 20 anni di scultura, sente di essere tornata alla “fonte”, qui nella sua Toscana, immersa nella terra dei Maestri del Rinascimento.

    La mostra è aperta nei seguenti orari: lunedì/martedì 10-13; giovedì/venerdì/sabato/domenica 10-13 e 17-23. 

    INGRESSO GRATUITO

    Info Point Barberino Tavarnelle: 0558072338 iatbarberinotavarnelle@gmail.com

    Ufficio Cultura: 0558052337 – 0558052369 cultura@barberinotavarnelle.it

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...