domenica 5 Luglio 2020
Altre aree

    Lampada di fototerapia donata dalla Misericordia di Barberino Tavarnelle all’ospedale di Ponte a Niccheri

    “La Misericordia ha organizzato l'iniziativa - ci tiene a sottolineare - Ma la vera protagonista è la nostra popolazione, sempre solidale e pronta ad intervenire al bisogno”.

    BARBERINO TAVARNELLE – Anche in questa emergenza sanitaria la Misericordia di Barberino Tavarnelle ha dimostrato di avere un cuore grande. Grandissimo.

    Mostrando (ammesso che ne ne fosse bisogno) di essere sempre in prima linea per aiutare concretamente gli altri.

    Scoppiata la pandemia, la Confraternita ha subito dato il via ad una raccolta fondi, a cui la popolazione ha risposto con prontezza e generosità. Arrivando a mettere insieme oltre 15.000 euro.

    Una parte (oltre 9.000 euro) è stata spesa per l’acquisto di tre ventilatori polmonari carrellati, che la Misericordia ha consegnato al Santa Maria Annunziata (ospedale di riferimento per la nostra zona) circa un mese e mezzo fa.

    # Tre ventilatori polmonari donati dalla Misericordia di Barberino Tavarnelle all’OSMA

    Ai restanti 6.000 euro la Misericordia ne ha aggiunti 3.000 e così ha potuto acquistare (dietro suggerimento dell’ospedale) una lampada di fototerapia che serve per combattere l’innalzamento della bilirubina dell’ittero, estremamente pericoloso per i neonati.

    Martedì 23 giugno il Provveditore della Misericordia Paolo Naldini, insieme al Magistrato Paolo Galgani, ha consegnato la lampada direttamente nelle mani del dottor Marco Pezzati, primario del reparto di Neonatologia.

    Presenti anche il Direttore sanitario dottor Antonio Barbieri e due dottoresse della squadra di Neonatologia.

    “Il dottor Pezzati e la Direzione Sanitaria dell’ospedale – a parlare è il Provveditore Paolo Naldini – ci hanno ringraziato per il gradito dono: fino ad oggi era a disposizione del reparto una lampada datata proveniente da un altro ospedale”.

    “Ci hanno spiegato – prosegue – che la nuova lampada, apparecchio di ultima generazione, verrà molto utilizzata in quanto sono molti i neonati che ne necessitano”.

    “Il frutto della donazione – aggiunge – è stato consegnato direttamente nella struttura che lo utilizzerà. Non perdendosi, come a volte accade, nei mille rivoli della burocrazia”.

    “La Misericordia ha organizzato l’iniziativa – ci tiene a sottolineare – Ma la vera protagonista è la nostra popolazione, sempre solidale e pronta ad intervenire al bisogno”.

    “Un ringraziamento particolare – conclude Paolo – va a “Uninsiemegiovane”, che ha messo a disposizione una somma ingente”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...