spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 25 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Liberi di sognare con la Lib(e)roteca: in ricordo della maestra Cristina Vannoni

    La piccola libreria (libero scambio) messa a disposizione di tutta la comunità è stata installata in piazza Matteotti, a Tavarnelle

    BARBERINO TAVARNELLE – Sembra quasi che stia per spiccare il volo la piccola grande libreria affissa sulla parete di uno spazio pubblico nel centro storico di Tavarnelle.

    Ma è ancorata lì, in piazza Matteotti, a disposizione di tutti.

    Uno scaffale sempre aperto ai sogni, ai desideri, al piacere della lettura dedicato a grandi e piccini.

    Si chiama Lib(e)roteca ed è la casetta dei libri al servizio della comunità, realizzata su iniziativa di alcune insegnanti dell’Istituto comprensivo Don Lorenzo Milani, accolta dal Comune di Barberino Tavarnelle in piazza Matteotti.

    Libri e parole in libertà come quelle care ad un’insegnante molto amata dalla comunità scomparsa prematuramente.

    “La Lib(e)roteca – commenta il sindaco David Baroncelli –  è il ricordo della scuola e della comunità per  Cristina Vannoni, ne rievoca la maestra vitale e appassionata, la donna gentile d’animo e piena di umanità”.

    “La cittadina attiva – prosegue il sindaco – promotrice di un percorso di valori condivisi che ha inciso profondamente nel tessuto sociale e culturale della comunità, ogni libro che sarà consegnato, letto, consultato, preso in prestito e restituito è dedicato all’impegno educativo e civile della maestra che ha lasciato un vuoto incolmabile nel cuore di tutti noi”.

    L’inaugurazione della “Lib(e)roteca” è avvenuta alla presenza di alcuni alunni ed ex della scuola primaria di San Donato in Poggio e ha visto la partecipazione e gli interventi della vicepreside Monica Ciani e dell’assessore alle politiche educative Marina Baretta.

    Una targhetta è stata apposta accanto alla struttura in legno realizzata da alcuni cittadini di Barberino Tavarnelle con la scritta “Leggere rende liberi”.

    Il ricordo per Cristina Vannoni è stato presentato in occasione della settimana dedicata all’iniziativa nazionale di sensibilizzazione “#Io leggo perché” che promuove la lettura e sostiene la raccolta di libri a favore delle biblioteche scolastiche.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...