spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Lions Barberino Montelibertas: concluso il restauro delle prime tre vetrate dell’Abbazia di Badia

    Mercoledì 28 luglio dalle 10 l'inaugurazione e la presentazione del restauro, curato dai Lions e finanziato da ChiantiBanca

    BADIA A PASSIGNANO (BARBERINO TAVARNELLE) – Conclusi i lavori di restauro delle prime tre vetrate interne nel chiostro della millenaria Abbazia cistercense di Badia a Passignano.

    Mercoledì 28 luglio alle 10 si svolgerà la presentazione delle vetrate riposizionate nel Chiostro dopo il restauro..

    Il restauro, curato dal Lions Club Barberino Tavarnelle, è stato finanziato dalla ChiantiBanca, “come sempre – dicono i Lions – sensibile e partecipe alle esigenze territoriali”.

    “Ed è stato eseguito dalla Falegnameria Virdi – dicono ancora – utilizzando i preziosi materiali vitrei rispettosi di queste antiche lavorazioni reperiti presso la Vitrum Art”.

    “Accolti dai Monaci dell’Abbazia – annuncia il Lions Club Barberino Montelibertas – parteciperanno alla cerimonia l’amministrazione comunale e la presidenza di ChiantiBanca, soci del Lions Club”.

    “Tutta la frazione e la cittadinanza – concludono i Lions – sonno invitate a partecipare. Seguirà brindisi beneaugurante”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...