spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 15 Giugno 2021
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Misure anti Covid: abbattuto del 60% l’affitto per le attività ospiti di immobili comunali

    Il sindaco David Baroncelli: "L'attività economica e commerciale del nostro territorio ha un'importante funzione sociale che va sostenuta"

    BARBERINO TAVARNELLE – Una nuova misura (comunale) a sostegno alle attività economiche colpite dalle ripercussioni negative della pandemia.

    Il Comune di Barberino Tavarnelle mette in pista un ulteriore intervento economico che va incontro alle esigenze degli esercizi pubblici presenti nel territorio comunale.

    L’operazione riguarda l’abbattimento del canone di locazione che i titolari di attività economiche sono tenuti a versare per l’utilizzo di immobili di proprietà comunale.

    “Abbiamo deciso di abbassare considerevolmente il canone dell’affitto attuando una riduzione pari alla misura del 60% – annuncia il sindaco David Baroncelli – i titolari di attività economiche dovranno dunque pagare solo il 40% del canone di locazione previsto”.

    Le attività degli esercizi pubblici che si trovano all’interno degli immobili comunali potranno usufruire di questa importante agevolazione, con la riduzione del canone di affitto dovuto al Comune.

    “Si tratta di un piccolo ristoro – aggiunge il sindaco Baroncelli  – che il Comune ha deciso di concedere a chi potrà dimostrare le difficoltà subite a causa del disagio economico esploso come conseguenza della crisi epidemiologica”.

    “Sostenere le attività commerciali ospitate all’interno degli immobili comunali – dice ancora – non significa soltanto dare una mano alle attività imprenditoriali ma contribuire ad evitare licenziamenti e possibili ricadute sociali, oltre che finanziarie sul tessuto della nostra comunità”.

    È un segnale che si aggiunge ad altre misure messe in campo dalla giunta, “grazie – si sottolinea – alla solidità del bilancio comunale, a sostegno dei cittadini, delle famiglie e degli operatori economici”.

    L’agevolazione può essere richiesta dai gestori di attività economiche all’interno di unità immobiliari di proprietà comunale con destinazione commerciale che abbiano avuto una riduzione del fatturato dell’anno 2020 rispetto al 2019, che siano in regola con il pagamento dell’affitto e si impegnino a non licenziare il personale.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...