spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 8 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Notti d’estate a Barberino Tavarnelle. Classica, danze del sud, mercatini e tradizioni gastronomiche

    Il ricco carnet promosso dal Comune in collaborazione con le associazioni locali prosegue anche nel mese di agosto

    BARBERINO TAVARNELLE – Esplode letteralmente di eventi il ricco contenitore culturale promosso dal Comune di Barberino Tavarnelle e realizzato in stretta collaborazione con le associazioni e le realtà artistiche locali.

    Il carnet “Le Notti d’estate” presenta una programmazione ricca e diversificata, costituita da un centinaio di appuntamenti ed eventi per adulti e bambini.

    Una rassegna multigusto, in programma fino a settembre, che si diffonde tra gli spazi aperti del territorio comunale, vestendo di cultura e socialità borghi, castelli, abbazie, monumenti, piazze, giardini, pinete e centri storici.

    “Investire sulla cultura è il modo migliore per far crescere un territorio sul piano sociale – dichiara il sindaco David Baroncelli – anche quest’ anno siamo riusciti ad allacciare una rete, fitta come non mai, di collaborazioni e ringraziamo tutte le nostre realtà culturali ed artistiche che lavorano proficuamente con l’amministrazione comunale e fra loro”.

    La musica imperversa nel segno del Festival “Chianti in Musica” che propone due concerti da non perdere il 5 alle ore 21.30 e il 6 agosto alle ore 18.30 presso la chiesa di Santa Maria della Neve a San Donato in Poggio.

    Dopo i concerti si potranno effettuare degustazioni di vino Chianti Classico. Sulle note della grande classica vola anche la stagione concertistica dei Concerti di Badia nello splendido scenario del Chiostro monastico dell’Abbazia di Badia a Passignano.

    Il programma prosegue il 6 agosto con un’esibizione diretta da Daniele Giorgi. Il repertorio della serata susciterà forti emozioni facendo riecheggiare le note di Brahms e Mendelssohn – Bartoldy.

    In piazza Matteotti a Tavarnelle, il 7 agosto alle ore 21.30 dominerà il palcoscenico la rassegna “Rampa Estate” con musiche e danza del sud Italia. Un viaggio nella tradizione che offrirà al pubblico l’occasione di divertirsi a suon di pizzica, taranta e tammuriata a cura di Omega.

    Per la notte di San Lorenzo, il 10 agosto a San Donato in Poggio sarà allestito un mercatino mixology, arricchito dalla gastronomia street food.

    I mercatini sandonatini andranno avanti e animeranno il borgo medievale il 17, il 24 e il 31 agosto.

    Il 27 agosto alle ore 21.30 alla Porta Fiorentina di San Donato in Poggio terrà banco il concerto per Big Band a cura di Officine Creative del Chianti. E alle ore 21 nel parco dietro le mura tutti con il naso all’insù a rimirar le stelle del Chianti. La proposta miscela osservazioni astronomiche e degustazioni.

     

    Il 13 agosto alle ore 10.30 nei giardini di piazza Mazzini a Barberino Val d’Elsa il carnet “Bibliopiù” propone letture e laboratori per bambini da 3 a 8 anni con l’iniziativa “Ti mangio!” di John Fardell.

    Il 24 agosto la tradizione è di casa con la cena “Da porta a porta”, allestita lungo la via principale di Barberino Val d’Elsa in occasione delle Celebrazioni di San Bartolomeo.

    Sempre a Barberino, in piazza Mazzini, Il 27 agosto alle ore 10:30 un nuovo appuntamento di “Bibliopiù” con la lettura del libro “Il mio palloncino” di Mario Ramos.

    Ingresso libero. Info: www.barberinotavarnelle.it0558050824.

    Eventi per bambini

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...