spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 15 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Raccolta occhiali usati, iniziativa Lions San Casciano e Barberino Tavarnelle

    Curata da Giuseppe Lapini. Totem negli uffici comunali, nei negozi, nelle farmacie e ambulatori: ecco dove

    SAN CASCIANO – Sono 35 milioni le persone che nel mondo hanno riacquistato la vista grazie al progetto di raccolta degli occhiali usati e all’apertura dei canali per la distribuzione degli occhiali ai bisognosi promosso dai Lions Club italiani e stranieri.

     

    Un’importante operazione di solidarietà internazionale alla quale anche il Lions Club Barberino Montelibertas ha dato il suo importante contributo e continua a sostenere attivamente con la raccolta periodica a cura di Giuseppe Lapini.

     

    Da anni il sancascianese porta avanti il service occupandosi del posizionamento dei totem per la raccolta nei punti di maggior affluenza dei Comuni di Barberino Tavarnelle e San Casciano e la relativa raccolta che mira a sostenere adulti e bambini in difficoltà e in condizioni di disagio sociale, economico e sanitario.

     

    “Invito i cittadini del Chianti e della Valdelsa- dice Lapini – a non gettare via gli occhiali usati e a destinarli al progetto umanitario per dare opportunità di una vita migliore alle popolazioni bisognose”.

     

    A San Casciano l'attività è consolidata da tempo, a Barberino Tavarnelle è partita dallo scorso dicembre. Ad oggi in pochi mesi sono stati raccolti nel territorio 612 occhiali e 2.460 lenti.

     

    I punti di raccolta sono situati a San Casciano presso le farmacie Parrini di Boscia, Calamandrei di Boscia, i negozi Occhiali in vista, Ottica Gherardi, Studio L di Ceroni, le sedi delle associazioni CGIL, Auser, Anteas, il distretto sociosanitario, la Parrocchia San Casciano, la Biblioteca Comunale, l’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune, il Centro Socio Culturale Cerbaia e la Farmacia di Mercatale.

     

    Nel comune di Barberino Tavarnelle le scatole sono presenti presso la Macelleria Morandi Morando, Farmacia Tanganelli, l’Ufficio Relazioni con il Pubblico del palazzo comunale di Tavarnelle, la Misericordia di Barberino Tavarnelle, il Calcit, gli ambulatori medici di Barberino Val d’Elsa, l’Ottica Nesi Giuditta, le farmacie di Sambuca e Il Fiano.

    di REDAZIONE

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...