spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 20 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Opere pubbliche (sportive) a Barberino Tavarnelle, investimenti da oltre 5milioni di euro: il sopralluogo

    Il sindaco Baroncelli, l'assessore Fontani e il consigliere comunale Tomei in "tour" fra tensostruttura, stadio comunale, campus di Bustecca...

    BARBERINO TAVARNELLE – Dalla creazione di nuove strutture per la popolazione scolastica e il mondo sportivo, alla riqualificazione di alcuni impianti.

    L’ampia gamma di interventi in corso a Barberino Tavarnelle punta a realizzare investimenti per oltre cinque milioni di euro complessivi solo nel settore sportivo.

    Con i quali garantire sicurezza con uno sguardo attento rivolto alla sostenibilità ambientale, effettuare opere di adeguamento, offrire nuove opportunità di formazione e pratica degli sport indoor.

    E’ il primo cittadino David Baroncelli, che con l’assessore ai lavori pubblici Roberto Fontani e il consigliere comunale delegato allo sport Francesco Tomei ha effettuato un giro di sopralluoghi nei cantieri in corso, ad illustrare nel dettaglio gli interventi in fase di realizzazione.

    Che si concentrano tra Tavarnelle e il campus scolastico di Bustecca, a Barberino Val d’Elsa.

    Avanzano spediti i tanti cantieri aperti nel territorio comunale a favore dello sport, tra cui uno dei più importanti investimenti messi in campo dalla giunta.

    Si tratta del primo impianto del Chianti fiorentino dedicato a tutte le attività indoor, la palestra polivalente che sta prendendo forma nell’area adiacente al campo sportivo di Barberino Val d’Elsa, destinata allo svolgimento degli allenamenti e delle partite degli sport di squadra.

    Investimento da 1 milione e 300mila euro, l’impianto si configura come una tensostruttura in legno lamellare in grado di accogliere le manifestazioni sportive indoor.

    “In virtù delle sue funzionalità polivalenti – annuncia il sindaco Baroncelli – l’impianto ospiterà allenamenti e attività competitive di pallamano, pallavolo, basket, karate e altre discipline. Nonché spettacoli, concerti, iniziative di vario genere, attività della Protezione civile”.

    “E’ prevista inoltre – rimarca – la realizzazione di un parcheggio in via Alessandro Manzoni con l’obiettivo di creare una zona di accesso all’impianto sportivo e alla nuova palestra per una spesa pari a 150mila euro”.

    Allo stadio “Leonardo Pianigiani” di Tavarnelle ha preso il via l’opera di adeguamento normativo e di efficientamento energetico, per una spesa totale che si attesta sui 630mila euro: di cui 330mila per l’adeguamento alla Serie C.

    Con le opere di adeguamento saranno realizzati un nuovo settore e una tribuna, destinata alla tifoseria ospite, un impianto di illuminazione, un sistema di videosorveglianza, l’adeguamento del pubblico spettacolo anche in notturna.

    L’intervento permetterà un cambiamento rilevante della struttura sportiva che vedrà aumentata la capienza fino a 1.500 posti a sedere. I restanti 300mila euro sono stati stanziati dal Comune per realizzare un’opera di efficientamento energetico finalizzato alla riduzione dei consumi e delle spese.

    Un altro nuovo impianto a disposizione della formazione e della cultura sportiva è lo spazio motorio, ampio e sostenibile, di cui sono in corso i lavori nei locali sottostanti la scuola primaria “Andrea da Barberino”.

    “Per un investimento del valore di 750mila euro l’amministrazione comunale sta portando avanti la costruzione di una palestra polivalente – dichiara il primo cittadino – destinata alle attività motorie degli studenti e alla formazione delle atlete di ginnastica artistica per la quale sono stati studiati ambienti ad hoc”. 

    “L’opera pubblica – continua il sindaco Baroncelli – vuole offrire una risposta di qualità alle esigenze del mondo sportivo locale con l’obiettivo di riorganizzare la distribuzione degli sport indoor”.

    Il complesso progetto di sistemazione delle aree esterne e delle zone a verde del campus di Bustecca ha raggiunto tutti gli obiettivi prefissati per una spesa pari a 500mila euro complessivi.

    “E’ in fase di ultimazione l’intervento che porterà alla realizzazione del parcheggio, costituito da 53 posti auto – prosegue l’assessore ai lavori pubblici Fontani – è stata realizzata la nuova pensilina posta all’ingresso della scuola primaria “Andrea da Barberino” ed è in corso il completamento di tutte le aree esterne del campus di Bustecca, arricchite dalla piantumazione di circa 100 cipressi”.

    Le piante erano state utilizzate per adornare le vie nel periodo natalizio nell’ambito di un progetto green del Comune messo in atto contro il caro energia.

    Prossimi alla partenza sono i lavori previsti nel campo sportivo di Sambuca, come concordato con la società sportiva. 

    E’ stata ultimata la progettazione esecutiva finalizzata alla realizzazione del manto sintetico per lo stadio di Barberino Val d’Elsa le cui opere, del valore di un milione di euro, inizieranno nel corso d’estate. 

    Nel corso della primavera sarà il turno dello stadio di San Donato in Poggio con l’espletamento della gara per l’affidamento dei lavori, del valore complessivo di 900mila euro, mirati alla realizzazione del manto sintetico.

    “Abbiamo risposto anche alle esigenze dei più giovani – conclude il consigliere delegato allo sport Francesco Tomei – con la realizzazione di un campetto da calcio recintato aperto a tutti in via Don Minzoni, dove i ragazzi possono entrare liberamente e fruire dello spazio nel tempo libero e coltivare la loro passione in modo autonomo”.

    Il costo dell’intervento ha previsto una spesa pari a circa 40mila euro.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...