spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Osteria I Vignaioli: al Pontenuovo adesso si griglia anche sulla brace all’aperto

    Si può scegliere tra differenti tipi di carne: si va dai grandi classici (pollo e maiale) a quelli più particolari (anatra e cervo). Si ordina e, quando è pronto, si ritira e si mangia: informale e semplice

    PONTENUOVO (BARBERINO TAVARNELLE) – L’Osteria I Vignaioli (località Pontenuovo, Barberino Tavarnelle) è da adesso anche braceria. Un posto perfetto anche per l’aperitivo!

    Fabrizio, Eleonora e Pierdavide (i titolari) sono orgogliosi di annunciare che è appena stato inaugurato questo nuovo spazio all’aperto, nel prato.

    “Siamo felici di aver aggiunto un ulteriore tassello alla nostra osteria – commentano – E’ ideale per chi vuole trascorrere una serata estiva al fresco”.

    Nel verde di fronte all’osteria sono stati allestiti vari gazebo, ciascuno con uno stile diverso.

    Dove si può ordinare qualcosa da bere, come uno spritz o un bicchiere di vino. Oppure optare per un ottimo tagliere.

    Chi invece preferisce buttarsi sulla brace può scegliere tra differenti tipi di carne: si va dai grandi classici (pollo e maiale) a quelli più particolari (come anatra e cervo).

    “Per l’apericena e la braceria non è previsto il servizio al tavolo: si effettua l’ordine e, quando è pronto, si va a ritirarlo – specificano I Vignaioli – La nostra idea è quella di creare un ambiente easy”.

    Quasi come a casa insomma. Per accompagnare la carne non mancano verdure grigliate e insalata.

    Dunque non vi resta che andare a provare un apericena o una grigliata al fresco nel prato!

    L’Osteria I Vignaioli è aperta a pranzo e a cena tutti i giorni, tranne il martedì.

    E’ gradita la prenotazione (allo 0558053019).

    (CONTENUTO SPONSORIZZATO)

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...