mercoledì 28 Ottobre 2020
Altre aree

    Partiti i cantieri per risanare le frane di Poppiano, San Lorenzo a Vigliano e Molino di Zambra

    In fase di ultimazione i lavori di riqualificazione del borgo di Noce. Entro settembre si concluderà l'intervento di asfaltatura nel centro storico di Tavarnelle

    BARBERINO TAVARNELLE –  Settembre segna l’inizio di una stagione di opere pubbliche per il Comune riunificato di Barberino Tavarrnelle.

    L’agenda dei lavori pubblici si infittisce di impegni per la riqualificazione e il miglioramento delle strade comunali e il risanamento di alcune frane presenti sul territorio con l’obiettivo di contrastare il fenomeno del dissesto idrogeologico.

    Prende avvio e prosegue un ampio quadro di interventi e investimenti che spaziano dal decoro alla sicurezza nel territorio che si estende complessivamente per oltre 120 Km quadrati.

    Sono partiti alcuni dei cantieri più importanti del piano delle opere pubbliche, messe in campo quest’anno. Si tratta dei progetti di ripristino delle frane di San Lorenzo a Vigliano, Poppiano e della strada di emergenza di Molino della Zambra per un investimento complessivo pari a 500mila euro.

    “Il nostro obiettivo primario – sottolinea il sindaco David Baroncelli – è migliorare i livelli di sicurezza del territorio e delle comunità in relazione al rischio idraulico e idrogeologico. Crediamo e investiamo nello stretto legame che intercorre tra sicurezza territoriale e sviluppo economico”.

    “Intervenendo sul risanamento delle frane e degli smottamenti di terreno che si sono verificati in varie zone – aggiunge – a seguito di ripetute precipitazioni piovose, soprattutto nel periodo autunnale e invernale, lavoriamo per garantire uno sviluppo economico e sostenibile. Un territorio meno fragile e più sicuro è un luogo dove attrattività, benessere e potenzialità occupazionali possono crescere e concorrere a tenere alti gli standard di qualità della vita”.

    “In questo senso – aggiunge – acquisisce importanza l’opera costante di monitoraggio, prevenzione e manutenzione che svolgiamo in stretta collaborazione con il Consorzio di Bonifica Medio 3 Valdarno per la realizzazione di importanti opere di sistemazione e pulizia dei corsi d’acqua, necessarie a mitigare la pericolosità legata agli eventi calamitosi”.

    “Sono in dirittura di arrivo anche i lavori di miglioramento nel borgo di Noce che andremo ad inaugurare a breve – aggiunge l’assessore ai lavori pubblici Roberto Fontani – ed è in corso l’opera di riqualificazione stradale nel centro storico di Tavarnelle con la posa di un particolare asfalto fonoassorbente teso a ridurre i rumori”.

    Nell’ambito di quest’intervento il Comune ha provveduto a risanare e rifondare il tratto di strada di via Roma all’angolo Chiesino Sant’Anna e via delle Fonti. Il termine dei lavori è previsto entro la fine di settembre.

    “Con i lavori di manutenzione straordinaria – conclude il sindaco – si rafforza e si concretizza, grazie anche alle risorse che derivano dal Comune fuso, il nostro impegno teso a valorizzare la bellezza dei nostri centri abitati rivolgendo un’attenzione particolare alla sicurezza del territorio”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...