spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 23 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Punto di spaccio nel bosco, intervento dei carabinieri di Barberino Tavarnelle

    Nei pressi di Strada Poppiano. Gli spacciatori sono riusciti a darsi alla fuga, lasciando sul terreno gli stupefacenti: cocaina e hashish

    BARBERINO TAVARNELLE – Controllo del territorio: nel pomeriggio di giovedì 7 settembre i carabinieri della Stazione di Barberino Tavarnelle, guidata dal luogotenente Giuseppe Cantarero, sono intervenuti in un’area boschiva nei pressi di Strada Poppiano.

    Siamo nella parte di territorio che, dalla frazione di Sant’Appiano, scende verso la zona industriale di Barberino Val d’Elsa.

    Zona boschiva appunto, in cui alcuni ignoti (che si sono dati precipitosamente alla fuga) avevano appena allestito un punto di smistamento di stupefacente.

    Un vero e proprio punto di spaccio insomma, individuato dai militari di Barberino Tavarnelle anche grazie ad alcune preziose segnalazioni.

    Carabinieri che sono intervenuti strisciando (letteralmente) in mezzo alla vegetazione, arrivando a poche decine di metri dagli spacciatori.

    Che però, probabilmente allertati anche da alcune “vedette” poste a sorveglianza, sono riusciti a darsi alla fuga.

    Fuga talmente precipitosa da costringerli a lasciare sul terreno anche gli stupefacenti.

    Quantificati in 70 grammi di cocaina e oltre cento grammi di hashish, già pronti per la vendita. 

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...