spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Quattro nuovi appartamenti (di diverse metrature) a Barberino Val d’Elsa: dove una volta c’erano le scuole

    Ogni appartamento ha il suo ingresso indipendente, giardino privato, due posti auto privati, panelli solari e riscaldamento a pavimento con pompa di calore. Consegna prevista a giugno 2023

    BARBERINO TAVARNELLE – Nel comune di Barberino Tavarnelle, a Barberino Val d’Elsa, realizzazione di quattro nuovi appartamenti di diverse metrature. Dove una volta sorgevano le vecchie scuole elementari.

    Ogni appartamento ha il suo ingresso indipendente, giardino privato, due posti auto privati.

    Pannelli solari e riscaldamento a pavimento con pompa di calore.

    Classe energetica A.

    Appartamento 1

    Composto da grande zona cucina/soggiorno/pranzo molto luminosa, disimpegno, tre camere e due bagni per un totale di mq 114.

    Appartamento 2

    Composto da ingresso, zona soggiorno/pranzo, cucinotto, disimpegno, tre camere e due bagni per un totale di mq 130.

    Appartamento 3

    Composto da zona soggiorno/pranzo con cucina, disimpegno, tre camere una delle quali con cabina armadio e due bagni per un totale di mq 140.

    Appartamento 4

    Composto da zona soggiorno/pranzo, cucina, disimpegno, due camere e due bagni per un totale di mq 97.

    Consegna prevista giugno 2023.

    Contattare l’agenzia per maggiori informazioni.


    📌 Sede Firenze: Via Pietro Thouar 10

    📌 Sede Barberino Tavarnelle: Via Roma 216/218

    📞 Telefono: 0558050431

    📧 Mail: info@tuscanyrealestateclub.com

    💻 Sito web: www.tuscanyrealestateclub.com

    (CONTENUTO SPONSORIZZATO)

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...