spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 13 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Realizzata un’opera di riqualificazione per la struttura della Pineta di Barberino Val d’Elsa

    L'intervento di manutenzione straordinaria (da 75mila euro) ha previsto la realizzazione di una copertura della struttura polivalente

    BARBERINO TAVARNELLE – La struttura polivalente della Pineta di Barberino Val d’Elsa “rifiorisce”, grazie ad un investimento realizzato dal Comune che si aggira intorno ai 75mila euro.

    Lo spazio, destinato ad accogliere eventi e iniziative a disposizione del tessuto associativo che ne usufruisce in particolar modo durante il periodo estivo, è situato in uno dei luoghi più frequentati dalla comunità.

    L’intervento di riqualificazione ha previsto la realizzazione di una copertura in legno che permetterà l’utilizzo dell’ampio spazio provvisto di cucina anche nei periodi invernali.

    “È stato di fatto creato un sistema di chiusure – dichiara il sindaco David Baroncelli – che rende lo spazio fruibile anche in stagioni diverse da quella più calda”.

    “L’amministrazione comunale – si spiega in una nota – è intervenuta negli anni con l’esecuzione di opere di manutenzione straordinaria e ordinaria che hanno portato alla realizzazione e alla riqualificazione delle diverse strutture coperte realizzate nelle frazioni e utilizzate dalle Pro Loco e dalle associazioni del territorio”.

    “L’intervento – si aggiunge – fa parte di un’opera di riqualificazione complessiva che ha interessato tutta l’area della Pineta di Barberino, arricchita con l’acquisto di nuovi arredi ludici che il Comune, con una spesa complessiva pari a 200mila euro, ha installato in varie aree del territorio comunale”.

    “Gli interventi – viene precisato – hanno mirato alla posa di alcuni giochi a disposizione delle bambine e dei bambini nei giardini pubblici delle frazioni e dei centri abitati”.

    Scivoli, altalene, torrette, serpentoni, giochi a molla e percorsi avventura corredati di coloratissimi tappeti antitrauma rendono l’area della Pineta una delle zone più attrattive per i bambini e le bambine e le loro famiglie.

    Nell’area del parco è stato installato il cartello “Città delle bambine dei bambini” che indica le finalità del progetto ludico-culturale, avviato qualche anno fa nella frazione di Vico d’Elsa ed esteso sul territorio per volontà dell’amministrazione comunale.

    Che mira a realizzare interventi che stimolano e favoriscono l’autonomia e i percorsi di crescita dei più piccoli nelle aree pubbliche all’aperto, dotate di attrezzature accessibili a tutti.

    Inoltre, negli ultimi anni il parco è stato dotato di illuminazione pubblica a led, di un nuovo fontanello e di un palco per gli eventi che ha sostituito la vecchia struttura.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...