spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 14 Aprile 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Siamo storie”: il musical che promuove il tema dell’affidamento familiare sbarca nel Chianti fiorentino

    Lo spettacolo, scritto e diretto da Emiliano D'Ambrosio, andrà in scena sabato 18 marzo alle ore 21.15 al Teatro della Filarmonica "Giuseppe Verdi" di San Donato in Poggio

    SAN DONATO IN POGGIO (BARBERINO TAVARNELLE) – Si può scegliere di vivere gli affetti e la quotidianità in bianco e nero. O compiere un viaggio a colori sulle tracce dei sentimenti più veri, autentici.

    Quelli che accolgono, che offrono senza chiedere nulla in cambio, che condividono e intrecciano percorsi e cammini diversi, esperienze di grande carica umana.

    È la vita, con tutte le sue variabili, le sue sfumature chiaroscurali, fatte di fragilità, ironia, incertezze e conquiste, che ci invita a riflettere sulle scelte che compiamo, sulle ‘storie’ che decidiamo di essere e costruire.

    La compagnia “Tutti e nessuno” (APS associazione di promozione sociale nata nel 2018), costituita da un gruppo di 30 persone, tra attori, ballerini, cantanti e musicisti non professionisti, ha deciso di raccontarlo con un musical.

    Uno spettacolo coinvolgente, comico, ricco di specchi policromatici che intessono sentimenti, esperienze, storie accomunate dal tema dell’affidamento familiare.

    Si intitola “Siamo storie”, ed è l’evento nato dalla collaborazione con la Società della Salute zona Fiorentina Sud Est, che approda sul palcoscenico del Teatro della Filarmonica “Giuseppe Verdi” di San Donato in Poggio, sabato 18 marzo alle ore 21.15.

    Una storia realistica che si propone di sensibilizzare sulla conoscenza di un tema poco conosciuto, l’affido, inteso e promosso come strumento e risorsa che favorisce la cultura dell’accoglienza.

    Scritto e diretto dall’artista Emiliano D’Ambrosio, lo spettacolo, adatto a tutte le età (bambini, ragazzi e adulti), si avvale della potenza espressiva della musica per puntare al cuore degli spettatori.

    I riflettori si accenderanno su una storia realistica che vede protagonisti un adolescente, Matteo, la sua famiglia, un’assistente sociale, una psicologa, una preside, un educatore di strada e una donna affidataria.

    Al centro la scelta di utilizzare una dimensione artistica per comunicare il tema dell’affido familiare come strumento sociale volto alla tutela e alla salvaguardia del diritto alla famiglia di un minore.

    Sul palcoscenico anche una band che eseguirà musiche dal vivo per arricchire l’allestimento di note che faranno vibrare le corde emotive del pubblico. Il musical vuole anche creare un’occasione di informazione aperta a tutti. 

    Nel corso della serata un’assistente sociale dell’Unione comunale del Chianti Fiorentino e alcuni rappresentanti del Centro Affidi della SDS fiorentina SudEst, che ha patrocinato l’iniziativa in collaborazione con l’Unione comunale del Chianti fiorentino, saranno a disposizione per dare informazioni sul tema e far conoscere il lavoro sociale che svolgono quotidianamente a sostegno delle famiglie e dei minori. 

    Per informazioni e prenotazioni: Bar I’ Poggio, cinemateatrosandonato@gmail.com, telefono 0550241090.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...