spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 29 Gennaio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Sicurezza: il Comune di Barberino Tavarnelle installa un apparecchio salvavita al Parco del Mocale

    Il defibrillatore è stato consegnato alla Polisportiva di Tavarnelle: è a disposizione in tutte le realtà associative che ruotano intorno all'area

    TAVARNELLE (BARBERINO TAVARNELLE) – Un nuovo strumento che salvaguarda la salute nei luoghi dello sport.

    È il Comune di Barberino Tavarnelle ad aver ampliato il numero degli apparecchi salvavita negli spazi pubblici del territorio, installando un defibrillatore di ultima generazione e mettendo a disposizione della comunità l’apparecchio all’interno del Parco del Mocale.

    Il dispositivo è disponibile presso la struttura del parco gestito dalla Polisportiva di Tavarnelle.

    “L’attenzione che riserviamo al mondo dello sport – dichiara il consigliere comunale delegato allo sport Francesco Tomei – si riflette anche nell’impegno che l’amministrazione comunale dedica alla sicurezza di ogni atleta, di ogni cittadino”.

    “Abbiamo consegnato il defibrillatore alla Polisportiva di Tavarnelle – conclude – perché ne usufruisca nel modo più adeguato”.

    Il defibrillatore è a disposizione in tutte le realtà associative che ruotano intorno all’area del Parco del Mocale.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...