giovedì 16 Luglio 2020
Altre aree

    Sorpreso dai carabinieri di Barberino Tavarnelle mentre spaccia cocaina: arrestato un 29enne

    Stava cedendo 2 dosi a un 30enne del posto all’incrocio con la Firenze-Siena, in località Morrocco-San Donato in Poggio. Nei calzini ne aveva altre 25

    BARBERINO TAVARNELLE – Nel corso del pomeriggio di ieri, giovedì 28 maggio, i carabinieri della Stazione di Barberino Tavarnelle, nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno arrestato in flagranza di spaccio un 29enne, cittadino albanese, senza fissa dimora.

    E’ stato fermato subito dopo che i militari hanno notato uno scambio sospetto lungo la SP101, all’incrocio con la Firenze-Siena, in località Morrocco-San Donato in Poggio.

    I carabinieri hanno subito appurato che lo scambio era in realtà lo spaccio di due dosi termosaldate di cocaina a un 30enne del luogo.

    Il materiale sequestrato dai carabinieri di Barberino Tavarnelle

    E che lo spacciatore era in possesso di ulteriori 25 dosi analoghe, nascoste in un calzino, per un totale di circa 17 grammi.

    Lo stupefacente è stato subito, sequestrato insieme alla somma di 460 molto presumibilmente euro frutto dell’attività di spaccio.

    L’acquirente è stato segnalato alla Prefettura di Firenze come assuntore; mentre il 29enne, dopo l’arresto e le formalità di rito, è stato trattenuto preso le camere di sicurezza della caserma di Scandicci.

    Stamani mattina è stato giudicato per direttissima e l’arresto è stato convalidato.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...