spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 27 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    SR 429 tra Poggibonsi e Certaldo, lavori completati e strada riaperta

    Operazioni realizzate dalla Provincia di Siena e finanziate con 500mila euro dalla Regione Toscana: tratto percorribile da oggi

    BARBERINO TAVARNELLE – Lavori completati e riapertura già in programma per la strada regionale 429 di Val d’Elsa dalla rotatoria di Vico d’Elsa e quella di Badia Elmi.

     

    “Tratto che è stato interessato da un intervento di riqualificazione e messa in sicurezza della fondazione stradale, necessario a superare alcune criticità riscontrate e ripristinare le condizioni di sicurezza – dicono i sindaci dei Comuni di Barberino Tavarnelle David Baroncelli, di Poggibonsi David Bussagli, di Certaldo Giacomo Cucini, di San Gimignano Andrea Marrucci – viste le problematiche emerse e evidenziate ci siamo impegnati per trovare soluzione e grazie alla sinergia promossa tra diverse Istituzioni siamo arrivati ai lavori e adesso al loro completamento”.

     

    La necessità di tale intervento era stata evidenziata da cittadini, Comuni e dalla stessa Provincia e aveva portato la Regione Toscana a stanziare oltre 500mila euro per lavori di manutenzione straordinaria della strada.

     

    La Provincia ha dunque commissionato una analisi delle caratteristiche della fondazione stradale ad una azienda specializzata in pavimentazioni in modo da poter ottimizzare l'intervento con le risorse a disposizione.

     

    Hanno fatto seguito le attività tecniche propedeutiche all'appalto dei lavori e quindi l’espletamento dell’iter di gara. In attesa dei lavori la Provincia ha attivato alcune misure per gestire provvisoriamente eventuali criticità sul manto stradale.

     

    L’intervento in questione è stato realizzato dalla provincia di Siena ed è iniziato l’11 marzo scorso.

     

    Le operazioni hanno portato a rimuovere, in tratti saltuari, lo strato di fondazione stradale per una profondità di circa 50 centimetri e sostituirla con un materiale con maggiori prestazioni di portanza.

     

    Per consentire alla ditta di operare al meglio e soprattutto nelle migliori condizioni di sicurezza per tutti è stato necessario chiudere il tratto di strada e deviare il transito sulla vecchia 429.

     

    “Ringraziamo tutti gli enti coinvolti a partire dalla provincia di Siena che ha portato avanti i lavori in queste settimane – dicono i sindaci – In anticipo rispetto ai tempi programmati è terminato questo intervento atteso e necessario e la strada da domani sarà riaperta con rinnovate e adeguate condizioni di sicurezza. Ora non resta che risolvere definitivamente il problema dell'abbandono dei rifiuti lungo il tratto in questione che deve puntare prima di tutto sull'educazione civica dei cittadini e sul controllo dell'ente gestore”.

     

    Come comunicato dalla Provincia da domani, 15 aprile, il tratto interessato dai lavori sarà nuovamente percorribile.

    di REDAZIONE

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...