spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 1 Luglio 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Stef Burns, lo storico chitarrista solista di Vasco Rossi a Barberino Tavarnelle il 20 luglio

    Un'imperdibile serata da SiChef.Cooking con Stef Burns League: aperitivo sulla magnifica terrazza e, a seguire, concerto di Stef e della sua band

    BARBERINO TAVARNELLE – Stef Burns è da anni lo storico chitarrista solista di Vasco Rossi.

    Conosciuto anche dal grade pubblico per il suo matrimonio con l’ex velina Maddalena Corvaglia durato 6 anni, Stef è uno dei più talentuosi musicisti della scena rock americana.

    Lo dimostra la sua carriera, che gli ha permesso di avere a che fare con alcune icone della storia della musica. E’ sicuramente uno dei solisti più apprezzati degli ultimi trent’anni.

    In attività dal 1982, segue Vasco in concerto dal 1995, vale a dire da dopo l’incontro tra i due in cui Vasco rimase “impressionato” dalla sua esecuzione di Hey Stoopid di Alice Cooper alla chitarra.

    Mercoledì 20 luglio, dopo un aperitivo gustato sulla magnifica terrazza sul Chianti di Sichef.Cooking, location dove si svolgono Cooking Classes in Chianti, potrete gustarvi il concerto di Stef e della sua band.

    L’Aperitivo proposto sarà composto da un piatto con salumi, pappa al pomodoro con burrata, crostini tipici ed includerà un bicchiere di vino locale oppure un bicchiere di birra artigianale.

    Per tutte le informazioni visitate la pagina: https://www.sichef.cooking/product/stef-burns-league/

    (CONTENUTO SPONSORIZZATO)

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...