spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 26 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Tamponi rapidi antigenici: un click per prenotarli alla farmacia di San Donato in Poggio

    Il servizio è attivo tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, dalle ore 16 alle ore 19.30 e il sabato dalle ore 10 alle ore 13. Il sindaco: "Indispensabile vaccinarsi"

    SAN DONATO IN POGGIO (BARBERINO TAVARNELLE) – Test rapido antigenico alla farmacia comunale di San Donato in Poggio.

    La farmacia comunale Farmapesa, con sede in via Senese, nel comune di Barberino Tavarnelle, ha attivato il servizio di prenotazione on line per effettuare i tamponi rapidi antigenici.

    Collegandosi alla piattaforma farmapesa.tampass.it è possibile fissare l’appuntamento prenotando comodamente da un pc o uno smartphone il giorno e l’ora più congeniali ai propri impegni.

    Già alla prima schermata il cittadino è invitato ad evidenziare una data per visualizzare la sequenza temporale di slot disponibili e cliccare sulla fascia oraria verde per prenotarla.

    Nella schermata successiva occorre registrarsi e lasciare i propri dati recapiti telefonici necessari a ricevere conferma dell’avvenuta prenotazione e altre informazioni utili.

    Il servizio tamponi, allestito dalla Farmapesa nella struttura di fronte alla farmacia comunale, e gestito da personale qualificato, è attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 16 alle ore 19.30 e il sabato dalle ore 10 alle ore 13.

    Il servizio viene effettuato anche con accesso libero ma è consigliabile la prenotazione on line per evitare code e lunghe attese.

    Si ricorda che è necessario presentarsi muniti di mascherina e tessera sanitaria.

    “Dall’apertura del servizio, avvenuta circa 10 giorni fa, la sede farmaceutica sandonatina, ha effettuato oltre 500 tamponi – dichiara il sindaco David Baroncelli – il servizio è molto apprezzato dai cittadini e ampiamente usufruito dalle famiglie dell’intero territorio comunale nel difficile momento della quarta ondata che proprio in questi giorni ha raggiunto il picco. Per poi, ci auguriamo, decrescere e procedere verso una sensibile riduzione dei contagi”.

    “L’attività di screening, svolta con costanza e capillarità – continua – è fondamentale per monitorare la capacità di trasmissione del virus, limitare e contenere la pandemia”.

    “Ma se intendiamo uscire da questa pagina buia della nostra storia – ammonisce – che per circa due anni ci ha condizionato e privato di ogni forma di libertà e attività sociale, rilevare la presenza del Coronavirus non basta”.

    “E’ indispensabile vaccinarsi – aggiunge Baroncelli – completare il ciclo per chi lo ha avviato e iniziare la copertura per coloro che non lo hanno ancora fatto”.

    “Vaccinarsi – conclude – è un segno di civiltà, un’azione di responsabilità solidale, un contributo individuale per la tutela della salute collettiva”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...