spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 30 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Tartufaio colpito a una gamba da una fucilata nei boschi intorno a Marcialla

    Soccorso (è intervenuto anche il Pegaso) nella parte della strada di San Lorenzo a Vigliano che fa parte del comune di Certaldo. A Careggi in codice giallo

    MARCIALLA (CERTALDO-BARBERINO TAVARNELLE) – Un tartufaio è stato ferito a una gamba da una fucilata nella tarda mattinata di oggi, sabato 30 ottobre, nei boschi intorno a Marcialla.

    Nel dettaglio, è stato soccorso nella parte della strada di San Lorenzo a Vigliano che fa parte del comune di Certaldo.

    Si tratta di un 46enne di Figline Incisa Valdarno, che era in questa zona con il suo cane per cercare, appunto, tartufi.

    Saranno gli accertamenti delle forze dell’ordine a stabilire la dinamica per la quale è stato ferito.

    Anche i vigili del fuoco sono intervenuti sul posto per soccorere l’uomo (attorno alle 13), rimasto ferito alla gamba in una zona boschiva. 

    Che è stato recuperato dai sanitari del 118 e, con il supporto della squadra vigili del fuoco, trasportato nei pressi dell’ambulanza.

    Sul posto anche l’elisoccorso Pegaso. Non semplici le operazioni di soccorso e recupero, vista la zona in cui era stato ferito il 46enne.

    Alla fine però i soccorritori hanno svolto alla perfezione il loro compito, e l’uomo è stato trasportato, in codice giallo, presso l’ospedale di Careggi.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...