lunedì 28 Settembre 2020
Altre aree

    Crolla il vecchio ponte che collegava la Sambuca a Tavarnelle

    Un enorme blocco giace sul letto della Pesa. Ad agosto era sospeso e nascosto dalla vegetazione

    PONTENUOVO (BARBERINO TAVARNELLE) – Non ci sono riusciti i Tedeschi durante la Seconda guerra a fare saltare per intero il ponte che dalla via Cassia al Pontenuovo collegava la Sambuca a Tavarnelle, ma a distanza di anni ci ha pensato il tempo e l’usura a far precipitare sul torrente Pesa un enorme blocco di quello che rimaneva del ponte “invisibile”, ricoperto di cespugli e alberi.

    Nella mattina di sabato siamo passati sul ponte percorrendo la via Cassia e abbiamo notato che sul lato che guarda via L. Da Vinci, quella che porta alle fabbriche, c’era qualcosa di diverso: affacciandosi sul ponte abbiamo notato che il blocco del vecchio ponte adesso si trova sul letto della Pesa.

    Proprio il 18 agosto 2019 avevamo fotografato quel grosso blocco in parte sospeso e nascosto dalla vegetazione. Non sappiamo quando sia avvenuto il distacco, probabilmente la causa è da ricercarsi nelle forti e insistenti piogge del mese di dicembre che hanno fatto crollare anche in altre zone, muri e parti di terreno.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...

    Sostengono Il Gazzettino