spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 5 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Via Romea Sanese. Il Comune di Barberino Tavarnelle attrezza e segnala un tratto dell’antica via

    Il progetto si inserisce nel percorso di valorizzazione degli antichi cammini sostenuto e condiviso dall'Ambito Turistico Chianti coordinato dal Comune di San Casciano

    BARBERINO TAVARNELLE – Promotore di un progetto teso alla valorizzazione degli antichi cammini, il Comune di Barberino Tavarnelle traccia, attrezza e segnala l’antica via Romea Sanese nell’ambito di un percorso di promozione turistica e territoriale condiviso e sostenuto insieme ai comuni dell’Ambito Turistico Chianti di cui ente capofila è il Comune di San Casciano.

    Camminar esplorando, lentamente, a piedi, a cavallo, sulle due ruote, lungo il tratto della via Romea Sanese che attraversa il territorio di Barberino Tavarnelle, costellato di badie, pievi, borghi, itinerari naturalistici e panorami mozzafiato.

    Il nuovo percorso è stato individuato in collaborazione con la guida ambientale Barbara Guazzini, nonché consigliera comunale.

    La via Romea era una delle più antiche strade del territorio che metteva in collegamento Firenze e Siena, una via millenaria battuta dai pellegrini in viaggio verso i luoghi della fede. Il percorso è illustrato dall’assessora al turismo Tatiana Pistolesi.

    “Via Senese, antico cammino tra Firenze e Siena – spiega l’assessora- prende il nome da Sanctus Donatus in Pocis riferito a San Donato in Poggio, luogo emblema del percorso che coincideva con la strada regia romana, frequentatissima dai pellegrini che si dirigevano verso l’Urbe nel 1200”.

    “Il cammino – prosegue – si separava poi in corrispondenza del ponte romano detto di Romagliano nella frazione di Sambuca e conduceva a Siena attraverso la campagna ricollegandosi alla via Francigena”.

    Il tracciato del percorso è stato realizzato dal DAGRI (Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agrarie, Alimentari, Ambientali e Forestali dell’Università degli Studi di Firenze) in collaborazione con il Comune.

    “È un itinerario che complessivamente da Firenze a Siena conta un’ottantina di km – continua l’assessora – il tratto di Barberino Tavarnelle che tocca alcuni dei siti di maggiore interesse del nostro territorio dal punto di vista naturalistico, storico-culturale come Sambuca, San Donato in Poggio, Badia a Passignano, è costellato di castelli, torri, borghi, pievi e paesaggi di straordinario pregio”. 

    La via Romea Sanese è una passeggiata nella storia, consente di conoscere e apprezzare sentieri, uliveti e vigneti e ripercorre le origini del territorio e di chi lo abitò.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...