spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 29 Gennaio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Castellina in Chianti celebra Papa Leone X e ricorda la sua visita nel 1515. Anche a tavola

    Sabato 10 dicembre appuntamento con la conferenza "Leone X, i volti dell'uomo". Durante il Ponte dell'Immacolata, piatti rinascimentali nei ristoranti locali

    CASTELLINA IN CHIANTI – Si intitola “Leone X, i volti dell’uomo” la conferenza in programma sabato 10 dicembre a Castellina in Chianti per riscoprire e celebrare la figura del primo Papa Medici nella storia della Chiesa che nel 1515 soggiornò nel paese chiantigiano come ospite a Palazzo Bianciardi.

    L’appuntamento è in programma alle ore 17 nello spazio espositivo in via delle Volte ed è organizzato dall’associazione Amici di Palazzo Bianciardi aps e dal MAB, Museo Archivio Bianciardi con il patrocinio del Comune di Castellina in Chianti.

    Come ulteriore omaggio a Leone X, durante il Ponte dell’Immacolata i ristoranti di Castellina proporranno piatti rinascimentali e sarà possibile visitare, su prenotazione, la camera di Palazzo Bianciardi dove il pontefice alloggiò nel 1515 e la collezione del MAB che raccoglie documenti, libri e reliquie.

    La conferenza “Leone X, i volti dell’uomo” si aprirà con i saluti di Gaia Bastreghi Bianciardi, presidente del MAB, Museo Archivio Bianciardi.

    Ed entrerà nel vivo con gli interventi di Massimiliano Bellavista, presidente del Comitato Scientifico del MAB, Museo Archivio Bianciardi; Padre Vincenzo D’Adamo, rettore della chiesa di Sant’Ignazio a Roma; Luca Faldi, direttore della Biblioteca Marucelliana di Firenze; il Maestro Gabriele Giacomelli, docente di Storia della Musica al Conservatorio G.B. Martini di Bologna e Patrizia Vezzosi, ideatrice e responsabile di “Le vie dei Medici Museo Diffuso En Plein Air”.

    Leone X, al secolo Giovanni di Lorenzo de’ Medici, è stato Papa dal 1513 fino alla sua morte, il 1° dicembre 1521, e soggiornò a Castellina in Chianti con i suoi accompagnatori nel 1515 durante uno spostamento da Roma a Firenze.

    Come segno di gratitudine verso la famiglia Bianciardi e a futura memoria di un evento straordinario, lasciò che l’omonimo Palazzo si fregiasse dello stemma mediceo conservato ancora oggi sulla facciata.

    Per informazioni e prenotazioni, è possibile contattare l’Ufficio turistico di Castellina in Chianti al numero 0577741392 oppure scrivere all’indirizzo mail amicidipalazzobianciardi@gmail.com o visitare il sito MAB, Museo Archivio Bianciardi, www.mab-it.org.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...