spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 6 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Castellina in Chianti: nuovi assessori e deleghe nella giunta che affianca Marcello Bonechi

    Al fianco del primo cittadino ci saranno Giuseppe Stiaccini, vicesindaco, e Veronica Verdiani

    CASTELLINA IN CHIANTI – Cambia la giunta a Castellina in Chianti, con l’ingresso di due nuovi assessori e la ridistribuzione delle deleghe.

    Dopo le dimissioni per motivi personali, nei giorni scorsi, di Carlo Mugelli e Susanna Viviani, il primo cittadino Marcello Bonechi sarà affiancato da Giuseppe Stiaccini, nel ruolo di vicesindaco, e da Veronica Verdiani.

    Al vicesindaco Giuseppe Stiaccini, classe 1969, vanno le deleghe a società partecipate, trasporti, sport, attività produttive, commercio, turismo, agricoltura, comunicazione e informatizzazione.

    Veronica Verdiani, classe 1979, si occuperà, invece, di pari opportunità, sanità, sociale, volontariato, associazionismo, cultura, caccia, gemellaggi e pubblica istruzione. Il sindaco

    Marcello Bonechi manterrà, infine, le deleghe a urbanistica, edilizia privata, viabilità, patrimonio, Protezione Civile, Polizia municipale, ambiente, affari istituzionali, personale e bilancio.

    “Ringrazio gli assessori uscenti per il lavoro svolto in questi anni – afferma il sindaco Marcello Bonechi – e do il benvenuto nella nuova giunta”.

    “A Giuseppe Stiaccini – sottolinea – che ha una profonda conoscenza ed esperienza nella vita amministrativa di Castellina in Chianti, e a Veronica Verdiani, una forza giovane che porterà nuove idee ed energie”.

    “Auguro a entrambi – conclude – buon lavoro a servizio della nostra comunità e del territorio”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...