spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 5 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Castellina in Chianti: omaggio a Dante Alighieri con Marco Vichi e Lorenzo Degl’Innocenti

    Sabato 24 luglio, alle 21, lo spettacolo "Il Poeta" dedicato ai 700 anni dalla morte di Dante Alighieri. In piazza del Comune, ingresso libero

    CASTELLINA IN CHIANTI –  Si intitola “Il Poeta” lo spettacolo in programma sabato 24 luglio, alle ore 21, a Castellina in Chianti, in piazza del Comune, nell’ambito della manifestazione “Dante O Tosco”, promossa e finanziata dalla Regione Toscana per celebrare il 700esimo anniversario dalla scomparsa di Dante Alighieri.

    L’appuntamento vedrà protagonista lo scrittore Marco Vichi, accompagnato dall’attore Lorenzo Degl’Innocenti, che curerà le sonorizzazioni dal vivo, mentre la regia è curata da Fabrizio Checcacci.

    La serata è a ingresso libero, nel rispetto delle norme anti Covid-19 e senza obbligo di prenotazione.

    Lo spettacolo, con atto unico, è tratto dal racconto omonimo di Marco Vichi e coinvolge il pubblico in uno sguardo intimo su Dante, alle prese con l’estasi, la paura e l’ebbrezza dell’atto creativo, e in una riflessione sulla forza prorompente che le storie operano sull’artista costringendolo a “partorirle”.

    In questo contesto, Dante non è diverso da Kerouac, Shakespeare, Malaparte e da tutti gli autori che scrivono parole che cambiano per sempre la vita di chi le accoglie.

    L’attore si muoverà in un groviglio di luci e di stimoli acustici variabili, seguendo, assecondando e guidando l’interprete in luoghi della mente e dell’interpretazione che spesso sono ignoti anche a lui.

    Le sonorizzazioni eseguite dal vivo, inoltre, cambiano a seconda del luogo e del pubblico rendendo ogni performance un’esperienza unica.

    I protagonisti

    Marco Vichi, classe 1957, è nato a Firenze e vive a Impruneta. Ha pubblicato numerosi romanzi con la casa editrice Guanda, quali “L’inquilino”, “Donne donne”, “Il brigante”, “Nero di luna”, “Un tipo tranquillo”, “La vendetta”, “Il contratto”, “La sfida e altri”, e ha curato le antologie “Città in nero”, “Delitti in provincia”, “È tutta una follia”, “Un inverno color noir”, “Scritto nella memoria”.

    Della serie dedicata al commissario Bordelli sono usciti, sempre per Guanda: “Il commissario Bordelli”, “Una brutta faccenda”, “Il nuovo venuto”, “Morte a Firenze” (Premio Giorgio Scerbanenco – La Stampa 2009 per il miglior romanzo noir italiano), “La forza del destino”, “Fantasmi del passato” e altri.

    Lorenzo Degl’Innocenti è attore, regista e doppiatore. Dopo aver studiato recitazione a Firenze, Bologna e Genova, ha lavorato in teatro con Giorgio Albertazzi, Arnoldo Foà, Franco di Francescantonio, Irene Papas, la compagnia Fura dels Baus, Carla Fracci e Beppe Menegatti.

    Nel 2005 ha vinto un David di Donatello, un nastro d’argento e ha partecipato al festival di Berlino con il cortometraggio “Lotta libera”, diretto da Stefano Viali.

    Al cinema ha lavorato con Luigi Lo Cascio e Andrea Papini e ha partecipato a varie serie televisive. Incide, inoltre, radiodrammi per la Rai e realizza audio books per varie case editrici, oltre a lavorare come doppiatore per cinema e tv.

    Fabrizio Checcacci

    Cantante, attore e autore, è voce dei Killer Queen, tribute band ufficiale dei Queen, ed è molto attivo nell’ambiente del musical, dove ricopre ruoli nella “Tosca” di Lucio Dalla (Spoletta), in “Sister Act” (Joey), “Mamma Mia” (Bill) e “Blues legend” (il Boccia) della Stage Entertainment, nel “Jesus Christ Superstar” della Compagnia della Rancia (Pilato) e in altri ancora.

    Ha curato la regia di “Storie e amori sulla via Francigena”, dell’ “Orlando Tarantato”, “Rent”, “Scusami se non parlo d’amore” e nel 2012 è stato co-fondatore de “La Macchina del Tuono”, con cui scrive e produce “Baker Vs Baker”, “I due Corsari”, “The history of Florence in 60 minutes” e “C’era una volta l’Italia”.

    Inoltre, ha lavorato e collaborato, tra gli altri, con Pamela Villoresi, Maurizio Panici, Lucio Dalla, Peppe Servillo, Saverio Marconi, Gianni Morandi, Stefano D’Orazio, Sandro Querci e Lorenzo Mariani.

    Per informazioni, è possibile contattare il Museo Archeologico del Chianti Senese al numero 0577742090, o scrivere a info@museoarcheologicochianti.it.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...