mercoledì 14 Aprile 2021
Altre aree

    “Troppo piccoli per garantire le distanze”. Castellina, il sindaco chiude i giardini in via delle Mura

    Fino al 7 marzo. L'annuncio del sindaco Marcello Bonechi: "A causa delle dimensioni impossibile garantire il distanziamento adeguato"

    CASTELLINA IN CHIANTI – “Visto il perdurare dell’emergenza sanitaria legata alla diffusione del virus Covid-19, desidero informarvi che ho appena firmato l’ordinanza che determina la chiusura al pubblico dei giardini pubblici ubicati in via delle Mura fino alle 24 del 7 marzo”.

    Lo annuncia il sindaco di Castellina in Chianti, Marcello Bonechi.

    “Questa decisione – spiega Bonechi – è maturata al fine di tutelare la salute dei bambini e dei loro accompagnatori”.

    “Infatti – sottolinea il sindaco – a causa della piccola superficie del giardino non è possibile garantire il rigoroso rispetto del divieto di assembramento”.

    “Gli altri giardini pubblici ubicati sul territorio comunale – precisa – restano aperti grazie alla loro maggiore superficie e nei quali, pertanto, è più facile garantire il distanziamento sociale”.

    “Ricordo comunque a tutti – sottolinea – l’assoluto divieto di formazione di assembramenti in ogni luogo pubblico e privato, anche non oggetto della richiamata ordinanza, secondo quanto indicato dalla normativa nazionale in materia”.

    “Infine – conclude – raccomando nuovamente il corretto utilizzo delle mascherine protettive e la costante igiene delle mani”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...