spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 3 Luglio 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    A Castelnuovo Berardenga torna a splendere lo storico Vicolo dell’Arco

    Inaugurazione martedì 29 marzo alle ore 18. Il sindaco Fabrizio Nepi: "Abbiamo valorizzato uno dei luoghi più suggestivi del nostro territorio"

    CASTELNUOVO BERARDENGA – A Castelnuovo Berardenga torna a essere fruibile dalla comunità il Vicolo dell’Arco, uno degli scorci più belli del paese.

    L’inaugurazione degli interventi di riqualificazione si terrà martedì 29 marzo alle ore 18 alla presenza del sindaco, Fabrizio Nepi e dei cittadini.

    Per l’occasione sarà presente anche lo storico Gruppo Bandistico Giuseppe Verdi.

    L’intervento di riqualificazione di Vicolo dell’Arco

    I lavori hanno riguardato il rifacimento delle condotte idriche e fognarie, grazie all’intervento di Acquedotto del Fiora e la messa in posa della pietra serena.

    Sono state poi effettuati il ripristino edilizio delle parti murarie storicizzate e installato un nuovo impianto di illuminazione in grado di esaltare le caratteristiche del vicolo e la riscoperta della storica cisterna, posta all’ingresso e tornata nuovamente funzionante, grazie all’installazione di un fontanello in ghisa di inizio del secolo scorso.

    Gli interventi, effettuati dal Comune, sono stati finanziati dal Programma di Sviluppo Rurale del FEASR 2014 – 2020 per oltre 100mila euro incentrati sulla valorizzazione del mondo rurale e delle sue peculiarità.

    “Abbiamo ridato alla comunità un luogo storico ancora più bello e fruibile”

    “Siamo molto soddisfatti – commenta il sindaco Fabrizio Nepi – di aver completato questo intervento di valorizzazione di uno dei luoghi più caratteristici del nostro territorio”.

    “I lavori – ricorda – sono stati preceduti da un’intensa ricerca storica e da studi specifici per garantire il massimo rispetto delle caratteristiche del luogo nei primi decenni del secolo scorso. Grazie alla collaborazione fra il nostro Comune la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Siena, Arezzo e Grosseto siamo riusciti a ridare al Vicolo una nuova vita, restituendo questa area alla nostra comunità ancora più bella e fruibile”.

    “In cantiere – annuncia infine – oltre ai tanti lavori conclusi in questi anni, ci sono lavori già progettati e in attesa di ricercare finanziamenti”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...