spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 26 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Castelnuovo B.ga: 230mila euro per la riqualificazione del parcheggio del Teatro Alfieri

    La Regione Toscana approva il finanziamento del progetto presentato dall'amministrazione comunale

    CASTELNUOVO BERARDENGA – Buone notizie per il Comune di Castelnuovo Berardenga sul fronte dei lavori pubblici.

    La Regione Toscana ha finanziato con un contributo di 230mila euro il progetto presentato lo scorso ottobre dall’amministrazione comunale per la riqualificazione dell’area esterna al Teatro Vittorio Alfieri, in particolare del parcheggio e delle porzioni di area verde adiacenti.

    “Siamo molto soddisfatti – sottolinea Fabrizio Nepi, sindaco di Castelnuovo Berardenga – di queste nuove risorse in arrivo dalla Regione, che ci consentono di continuare a portare avanti uno dei tanti progetti che abbiamo aperto per valorizzare il nostro patrimonio e rendere Castelnuovo ancora più bella, vivibile e attrattiva”.

    “I contributi che stiamo ricevendo – puntualizza – sono il frutto della proficua collaborazione tra la giunta e gli uffici comunali. Abbiamo partecipato a tutti i bandi disponibili e seguito i relativi iter con la massima attenzione”.

    “Solo dal mese di settembre – ricorda Nepi – siamo riusciti a ottenere 200mila euro dal MIUR per adeguamenti sull’edilizia scolastica, 133mila per l’impiantistica sportiva, 830mila per la sicurezza stradale extraurbana e i 230mila di oggi”.

    “In totale – fa il conto il sindaco – sono 1 milione e 393 mila euro per progetti che a breve riusciremo a mettere in opera”.

    “Il lavoro di squadra – conclude Nepi – sta dando i risultati sperati e ora, ogni risorsa arrivata da contributi esterni, diventa patrimonio della comunità e rafforza l’impegno del Comune per il territorio”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...