spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 27 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Castelnuovo B.ga, chiusura di uno svincolo della Siena-Bettolle. Potere al Popolo: “Manca pianificazione”

    "Invitiamo i soggetti coinvolti a fare tutto il possibile per ridurre i disagi (ad esempio segnalare bene i percorsi alternativi) ed accelerare i lavori"

    CASTELNUOVO BERARDENGA – “Ieri pomeriggio con un post sui social la giunta comunale di Castelnuovo Berardenga ha informato i cittadini della chiusura per un intero mese dello svincolo di Castelnuovo sulla superstrada Siena Bettolle”.

    Inizia così la riflessione di Potere al Popolo di Castelnuovo Berardenga su una situazione viaria critica nel territorio castelnovino.

    “Al di là delle tempistiche della comunicazione – spiegano – vorremmo segnalare la situazione che si è venuta a creare nei giorni scorsi con diversi cantieri in contemporanea e relativi restringimenti (in coincidenza con la riapertura delle scuole) che hanno reso l’andare a lavoro a Siena un’impresa”.

    “E ora – rilanciano – i disagi per il territorio che creerà la chiusura dell’intero tratto in prossimità di Castelnuovo (direzione Bettolle), incluso lo svincolo”.

    “Anche perché – riprendono – il tutto avverrà proprio nel mese in cui si svolgeranno importanti eventi turistici, enogastronomici e sportivi di rilievo, dal Dit’Unto all’Eroica”.

    “Tutto ciò – accusa PaP – denota una mancanza di pianificazione e di comunicazione tra istituzioni (Anas, amministrazione comunale, Provincia) che troviamo inaccettabile”.

    “Per questo – concludono – invitiamo i soggetti coinvolti a fare tutto il possibile per ridurre i disagi (ad esempio segnalare bene i percorsi alternativi, cosa che non è ancora stata fatta) ed accelerare i lavori”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...