spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 25 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Castelnuovo Berardenga: palazzo comunale più accessibile, accogliente e sostenibile

    Venerdì 10 marzo, alle 17.30, inaugurazione dei lavori di riqualificazione interni ed esterni

    CASTELNUOVO BERARDENGA – Saranno inaugurati venerdì 10 marzo, alle ore 17.30, i lavori di riqualificazione del palazzo comunale di Castelnuovo Berardenga, che hanno interessato la parte interna ed esterna e reso il municipio più accessibile a tutti e sostenibile dal punto di vista dell’efficientamento energetico.

    Gli interventi hanno contato su un investimento complessivo di circa 533mila euro, sostenuto con progetti e linee di finanziamento diversi, da risorse proprie del Comune integrate da fondi in arrivo dalla Regione Toscana, dal Ministero dello sviluppo economico e dal PNRR nell’ambito di Next Generation EU.

    In occasione dell’inaugurazione del nuovo volto del palazzo comunale saranno presentate per la prima volta due pubblicazioni storiche dedicate al territorio.

    Un documento sull’Acqua Borra, datato 1876, e una relazione del 1676 sulle terre della Berardenga e altre zone della provincia di Siena scritta da Bartolomeo Gherardini, nominato Auditore Generale di Siena dal Granduca di Toscana, Cosimo III de’ Medici.

    Gli interventi interni ed esterni

    I lavori all’interno del palazzo comunale di Castelnuovo Berardenga hanno portato all’abbattimento delle barriere architettoniche con la modifica delle rampe all’ingresso del municipio e la realizzazione di un ascensore e di un nuovo bagno al piano terreno a disposizione di persone con ridotte capacità motorie.

    L’investimento complessivo ammonta a circa 167mila euro, di cui 108mila euro in arrivo dalla Regione Toscana per l’abbattimento delle barriere architettoniche in edifici pubblici e l’accesso anche a persone con disabilità e 59mila euro di risorse proprie del Comune.

    Il palazzo comunale sarà, inoltre, più efficiente dal punto di vista energetico grazie alla sostituzione della caldaia, al rifacimento del tetto con una nuova coibentazione termica, alla manutenzione straordinaria degli infissi e alla sostituzione di tutti i punti luce esterni con lampade a led che illumineranno la facciata dell’edificio interessata da nuova tinteggiatura.

    L’investimento complessivo per gli interventi di efficientamento energetico è stato pari a 365mila euro, di cui 140mila euro in arrivo dal Ministero dello sviluppo economico, 197mila euro dal Gal Leader Siena nell’ambito del Piano di Sviluppo Rurale 2014-2020 e 28mila euro di risorse proprie del Comune.

    “Il palazzo comunale – afferma il sindaco di Castelnuovo Berardenga, Fabrizio Nepi – è la casa di tutti i cittadini. E abbiamo voluto renderla più accogliente, accessibile e sostenibile dal punto di vista energetico con un intervento articolato e dal significativo valore estetico e architettonico”.

    “Grazie a un grande lavoro di squadra – tiene a dire Nepi – che ha unito ancora una volta amministratori e uffici, siamo riusciti a ricercare e intercettare finanziamenti esterni che sono stati integrati da risorse proprie del Comune senza gravare troppo sulle nostre casse”.

    “Ringrazio tutti i tecnici che hanno reso possibile gli interventi – conclude – coordinati dall’architetto Leonardo Ligabue, progettista e direttore dei lavori. L’inaugurazione del nuovo volto del palazzo comunale sarà arricchito dalla presentazione delle due pubblicazioni storiche dedicate al nostro territorio e conservate nella sala consiliare come patrimonio di tutta la comunità”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...