spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 14 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Castelnuovo Berardenga: taglio del nastro per il parco urbano “Tina Anselmi”

    Inaugurazione nella mattina di oggi. Nuovi spazi verdi a disposizione della comunità realizzati grazie a donazioni delle famiglie di ospiti della Rsa “Villa Chigi”

    CASTELNUOVO BERARDENGA – Apertura ufficiale questa mattina, sabato 19 dicembre, per il parco urbano “Tina Anselmi” a Castelnuovo Berardenga.

    I nuovi spazi verdi pubblici sono stati realizzati di fronte alla Rsa, Residenza sanitaria assistita, “Villa Chigi” grazie alle donazioni di alcune famiglie di ospiti della struttura per anziani con la compartecipazione del Comune e della Regione Toscana.

    L’appuntamento si è svolto nel rispetto delle norme anti Covid-19, alla presenza, fra gli altri, del sindaco, Fabrizio Nepi, della giunta e di tutti coloro che hanno reso possibile la realizzazione dei nuovi spazi verdi.

    L’intervento ha permesso la sistemazione dell’area pubblica adiacente la Rsa “Villa Chigi”, con la realizzazione di un parco giochi con attrezzature per bambini, un campo polivalente, un’area relax per anziani e uno spazio di sgambamento per i cani.

    L’investimento complessivo ammonta a circa 100 mila euro, di cui 80 mila euro provenienti dalla donazione e circa 20 mila euro messi a disposizione dal Comune castelnovino con risorse proprie e fondi regionali. 

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...