giovedì 21 Gennaio 2021
Altre aree

    Castelnuovo: sportello di Sei Toscana operativo nel rispetto delle norme anti Covid-19

    Il gestore del servizio di raccolta rifiuti sarà raggiungibile via telefono e posta elettronica. Ricevimento previsto solo per casi di effettiva necessità e solo su appuntamento

    CASTELNUOVO BERARDENGA – Da lunedì 23 novembre lo sportello di Sei Toscana, solitamente operativo ogni lunedì al piano terreno del palazzo comunale di Castelnuovo Berardenga, sarà raggiungibile per via telefonica, attraverso il numero verde di Sei Toscana 800127484 attivo il lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9 alle 12.30.

    Tramite l’indirizzo di posta elettronica [email protected]. Il ricevimento dei cittadini presso lo sportello sarà limitato a casi di effettiva necessità, soltanto su appuntamento e nel rispetto delle norme anti Covid-19.

    Attraverso gli operatori, è possibile ricevere informazioni sulla bolletta Tari, sulle volture delle intestazioni delle utenze, su nuove attivazioni e cessazioni, richiedere la Sei Card per l’accesso ai cassonetti e le chiavette per l’utilizzo delle casine dell’acqua, conoscere gli orari dei centri di raccolta e prenotare il ritiro a domicilio dei rifiuti ingombranti.

    Quest’ultimo servizio è disponibile anche contattando il numero verde 800127484, attivo dal lunedì al giovedì dalle ore 9 alle 13 e dalle ore 13.30 alle 17 e il venerdì, dalle ore 9 alle 13, oppure all’indirizzo mail [email protected].

    Per ulteriori informazioni, è possibile consultare il sito www.seitoscana.it e scaricare la nuova applicazione 6APP, disponibile per smartphone e tablet con sistemi operativi Android e iOS.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...