spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 15 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Firma pro Draghi del sindaco Nepi: segnale preoccupante di distanza dalla comunità che rappresenta”

    L'accusa di Potere al Popolo: "Evidentemente le indicazioni del partito di riferimento sono più forti dei segnali di sofferenza dei propri concittadini"

    CASTELNUOVO BERARDENGA – “Il governo “dei migliori” si è dimostrato l’esatto contrario per la popolazione italiana. Il governo Draghi non ha prodotto che provvedimenti peggiorativi per la qualità della vita delle persone”. 

    Lo dice Potere al Popolo Castelnuovo Berardenga, intervendo sulla crisi di Governo e dando un “colpo” anche al sindaco Fabrizio Nepi.

    “Nessuna misura degna di nota per mitigare il peso di inflazione e carovita per le classi popolari – rilanciano – nessun cambio di marcia sulle politiche energetiche e sulla transizione ecologica, nessuno slancio per le politiche di pace e cooperazione internazionale, tagli alla spesa sociale, disuguaglianze cresciute a dismisura”. 

    “Si tratta di dati così lampanti – puntualizzano – che la presa di posizione del sindaco di Castelnuovo Berardenga, che ha firmato insieme ad un migliaio di colleghi, un appello affinché Draghi prosegua l’azione di governo per risolvere i problemi che affliggono il Paese, risulta un segnale preoccupante di distanza dalle problematiche reali della comunità rappresentata”.

    “Siamo sorpresi e contrariati – accusano – non solo perché il sindaco dovrebbe rappresentare l’intera comunità e non prendere posizioni di parte o di minoranza. 

    “Ma anche perché – rilanciano – toccando con mano la lontananza del governo dai territori e gli effetti dei tagli agli enti locali (maggiormente inaspriti con il governo Draghi), dovrebbe semmai auspicare la nascita di un governo vicino alle esigenze della maggioranza degli italiani”.

    “Che sta soffrendo tremendamente – aggiunge Pap – le conseguenze di politiche che fanno gli interessi delle grandi imprese e della finanza a scapito delle persone comuni”.

    “Evidentemente – concludono – le indicazioni del partito di riferimento sono più forti dei segnali di sofferenza dei propri concittadini”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...