spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 14 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    PaP Castelnuovo Berardenga: “Superiamo tutti insieme la logica del voto al… male minore”

    "Sostenere un progetto di alternativa per non lasciare il consiglio comunale nelle mani dei soliti e incrementare la presenza di portavoce delle istanze popolari"

    CASTELNUOVO BERARDENGA – “A Castelnuovo Berardenga, alle prossime amministrative, la lista aperta di Potere al Popolo rappresenta un’alternativa concreta che, tramite anche il lavoro di Roberto Montanelli in consiglio comunale, ha mostrato competenza, conoscenza del territorio e di darsi da fare per il territorio e le nostre comunità locali a prescindere dalle scadenze elettorali”.

    Lo sostiene, appunto, la lista di PaP, che sarà presente alle urne dell’8 e 9 giugno con il candidato sindaco Montanelli.

    “Il nostro non è un appello al voto – rilancia Valerio Amici, candidato per la carica di consigliere comunale – ma un invito a superare tutti e tutte insieme la logica del “male minore”, sostenendo invece la scelta migliore per superare un sistema politico che si regge sul partito unico del centrodestra e centrosinistra, uniti nelle scelte che contano”.

    “La valutazione di un’amministrazione pubblica non può prescindere dal progetto politico all’interno del quale si muove”, afferma il candidato sindaco Roberto Montanelli.

    “Infatti – aggiunge – come abbiamo visto a Castelnuovo, al di là dei tecnicismi legati all’operato della giunta, ciò che viene deciso politicamente a livello nazionale viene applicato anche a livello locale”.

    “Basti pensare – conclude il candidato sindaco – all’approvazione del ddl concorrenza, che ha svenduto i servizi pubblici comunali, approvato senza battere ciglio da centrosinistra e centrodestra”.

    “Purtroppo – riflettono da PaP Castelnuovo Berardenga – le dinamiche elettorali per le prossime amministrative vedono il riproporsi di schemi già consolidati. Il centrosinistra sempre più sistema di potere cristallizzato e clientelare e un centrodestra (peraltro scisso in due) che regge il gioco”.

    “Quindi – concludono – l’appello che rivolgiamo ai nostri concittadini è quello di sostenere un progetto di alternativa per non lasciare il consiglio comunale nelle mani dei soliti e incrementare la presenza di portavoce delle istanze popolari”.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...