spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 8 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Promosse da Great Wine Capitals: premiazione nel novembe 2014 in Argentina

    La rete Great Wine Capitals ha annunciato il lancio della sesta Borsa di Studio Internazionale il cui scopo è di promuovere l’eccellenza e l’innovazione nella ricerca relativamente al settore vitivinicolo. Verranno assegnati due premi da 4.500 (ciascuno) ognuno a studenti o ricercatori che presenteranno il miglior progetto di ricerca che affronti la seguente tematica: “Wine tourism & marketing”.

     

    La rete Great Wine Capitals (GWC) è una rete composta da nove grandi città del mondo che condividono un fondamentale aspetto culturale ed economico: le loro regioni vitivinicole, riconosciute a livello internazionale. È l’unica rete che riunisce il cosiddetto “Vecchio” e “Nuovo” mondo del vino, che ha come obiettivo la promozione del turismo enogastronomico e la facilitazione degli scambi economici, culturali e universitari tra le città coinvolte: Bilbao-Rioja (Spagna), Bordeaux (Francia), Città del Capo (Sudafrica), Christchurch-South Island (Nuova Zelanda), Mainz (Germania), Mendoza (Argentina), Porto (Portogallo), San Francisco-Napa Valley (USA) e Firenze.

     

    La rete GWC è convinta che questa borsa di studio possa servire come stimolo e supporto non solo per i settori viticolo, enologico e turistico, ma anche per le attività accademiche e culturali, anch’esse pilastri della rete GWC. Per ricevere il premio, i vincitori del saranno invitati a presentare i loro lavori durante l’annual general meeting della rete che si terrà a Mendoza – Argentina nel mese di novembre 2014.

     

    Info: 0552671631, anna.quaranta@metropoliaziendaspeciale.it.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...