spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 27 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    La spiegazione di Anas al cambiamento di colore lungo l’Autopalio

    FIRENZE-SIENA – "Sul raccordo autostradale Siena-Firenze sono in corso importanti interventi di manutenzione straordinaria. Nei casi in cui tali lavori prevedono la sostituzione della segnaletica verticale, la stessa viene installata secondo le norme del Nuovo Codice della Strada che, per i raccordi autostradali, prevede segnaletica verticale a fondo verde".

     

    A dirlo è Anas, gestore della Firenze-Siena, che spiega così l'apparizione, nelle ultime settimane, di segnaletica verde al posto di quella blu.

     

    Un cambiamento che ha subito allarmato tutti, e ha fatto pensare a ulteriori passi verso l'istituzione di quel pedaggiamento che è, per chi usufruisce di questa arteria, semplicemente inaccettabile.

     

    Semplici sostituzioni sulla base di adeguamento a norme quindi, effettuate via via dove vengono terminati lavori di asfaltatura o altro.

     

    Il Gazzettino del Chianti, intanto, per rendere ancora più evidente il "NO" convinto allèistituzione del pedaggio lungo l'Autopalio ha organizzato anche una petizione on line. per firmarla… clicca qui.

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...