domenica 9 Agosto 2020
Altre aree

    Tutti i colori del Carnevale tra le colline del Chianti fiorentino: gli eventi

    Tutto quello che c'è da fare a San Casciano, Barberino Tavarnelle e Greve in Chianti

    CHIANTI FIORENTINO – Ogni piazza, ogni borgo, ogni comunità del Chianti fiorentino festeggia il Carnevale diversificandosi, mettendo un "colore" alla propria identità.

     

    Accomunati dalla voglia di divertirsi, le feste spopoleranno nell’ultimo week end di Carnevale, lasciandosi andare al ribaltamento dei ruoli, a giocare e scherzare, “a licet insanire”, com’era in uso nell’antica Roma con i Saturnali e nella tradizione greca con le feste dionisiache.

     

    GREVE IN CHIANTI

     

    Sarà un Carnevale deciso a spazzare via le differenze quello che si prepara ad esplodere in piazza Matteotti a Greve in Chianti, domenica 23 febbraio dalle ore 9 alle ore 19.

     

    Coriandoli in cielo, letture, arte, musica e laboratori, per dire no alla discriminazione. Come nella cultura carnevalesca colori e ruoli si mescolano senza distinzioni, così nel Carnevale dell’accoglienza, promosso dal Comune di Greve in Chianti e da Il Pagliaio, il mercato di contadini e artigiani di piccole dimensioni, propone una festa nel segno della multiculturalità e della conoscenza dell’altro.

     

    La giornata prevede un laboratorio di sartoria con KiriKuci, una mostra di pittura autobiografica, a cura di Rachele Venturin, letture in piazza al femminile e la presentazione di un progetto di agricoltura e inclusione con Radici umane.

     

    Alle ore 10 uno spazio per le “Storie di una Calabria che resiste” e alle ore 12 un intervento a cura della Compagnia Resistente popolare internazionale sul tema “Variazioni sulla terra e la libertà”.

     

    SAN CASCIANO

     

    Il Carnevale è soprattutto la piazza dell’allegria e del divertimento dedicata alle maschere e ai travestimenti dei bambini.

     

    A San Casciano un palcoscenico d’onore è stato allestito dalla Pro Loco in collaborazione con il Comune per domenica 23 febbraio dalle ore 11 per le vie del centro storico.

     

    Come ogni anno, un filo rosso dominerà l’arrivo di Messer Carnevale che, nell’edizione 2020, porterà personaggi e storie dell’Isola che non c’è.

     

    A guidare la folla di piccole e grandi maschere sancascianesi, Peter Pan e la sua voglia di restare bambino.

     

    Dalle ore 11 impazzeranno nel cuore del centro storico i Cavallini e i Cavalieri, alle ore 11.30 partirà il Trenino e alle ore 14.30 sfilerà il carro ispirato alla storia di Peter Pan, tratto dal romanzo dello scozzese James Matthew Barrie.Alle ore 18 ci saranno i Coriandoli di nasi rossi.

     

    “Una festa travolgente, piena di vita e creatività – dichiara il sindaco Roberto Ciappi – che ogni anno attira a San Casciano centinaia di bambini, ringrazio i volontari che vi si dedicano con grande impegno e passione”.

     

    Per i più grandi Il Carnevale invita a travestirsi ad essere altro da sé con il calar del sole…. all’interno del tendone riscaldato del Parco Dante Tacci.

     

    E’ giunto il tempo di partecipare alla festa-concorso, in programma sabato 22 febbraio, a partire dalle ore 22: il Sancarnival Party, promosso dall’associazione delle Contrade sancascianesi in collaborazione con la Pro Loco, ChiantiBanca e con il patrocinio del Comune.

     

    Tra le danze e le musiche dei D&J Brothers sarà valutata e premiata (ore 1.30) la maschera più bella, più brutta, più originale e di gruppo. A mezzanotte coccoli gratis per tutti.

     

    BARBERINO TAVARNELLE

     

    Anche Barberino Tavarnelle si immerge nello spirito del Carnevale con un mosaico di eventi che si terranno in diversi centri urbani del territorio.

     

    “Perché non divertirsi parlando e imparando l’inglese? – commenta il sindaco David Baroncelli – il nostro Carnevale è anche questo, un laboratorio didattico ed educativo per partecipanti rigorosamente mascherati, organizzato nella biblioteca comunale Alda Merini”.

     

    E’ tra gli scaffali della Casa della Cultura di Barberino Val d’Elsa che sabato 22 dalle ore 9.30 si terrà il laboratorio “Story Time English Carnival Mask”, rivolto a bambini tra gli 8 e i 10 anni.

     

    Ancora una festa che rende omaggio al divertimento dei più piccoli, in programma domenica 23 febbraio dalle ore 16.30 al Circolo La Rampa di Tavarnelle. Non mancherà l’allegria, accompagnata da interventi musicali, giochi, palloncini e gelato. La regia dell’evento è a cura del Magico Mondo Animazione.

     

    Sarà una festa spassosa e colorata anche quella della Parrocchia di San Bartolomeo nei locali del barrino di Barberino Val d'Elsa con tanto di animazione, trucchi, canti, giochi e coriandoli e merenda per tutti.

     

    Per l’ultimo giorno di Carnevale, martedì 25 febbraio dalle ore 16, sarà il Circolo MCL di Tavarnelle a proporre il Carnevale dei giovani con l'animazione dei ragazzi dell'attività.

     

    E sempre il 25, dalle ore 16.30, il Circolo La Rampa chiude le feste con il Carnevale de La Rampa & Ci Incontriamo.

    di REDAZIONE

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...

    Sostengono Il Gazzettino