spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 27 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Degustazioni a Tavarnelle e Barberino. E 40 ristoranti con il “quinto quarto” nei loro menu

    CHIANTI – Odori e profumi si diramano dalle cucine degli oltre quaranta ristoratori che interpretano in chiave enogastronomica l’essenza delle terre chiantigiane, belle e buone anche d’autunno: i profumi sono quelli del passato e della sapiente fusione tra qualità e naturalezza.

     

    Della tradizione contadina, rivisitata con idee, segreti e guizzi di talenti contemporanei, “Chianti d’Autunno” propone per il suo ultimo fine settimana, fino a domani 1 dicembre, un lungo viaggio dei sapori.

     

    Un itinerario volto alla valorizzazione della cucina povera, di quel saper fare acquisito nei secoli che mette sul fuoco ingredienti semplici e genuini, secondo le tradizioni dei Comuni del Chianti. La cucina che utilizza gli avanzi del giorno prima, punta al risparmio e fa appello alla fantasia.

     

    Sono i cento piatti, i cavalli di battaglia dei maestri cucinieri del Chianti riuniti nell’ambito del menu “Quinto quarto e dintorni”. Protagonista di quest’ultimo week-end è l’oro verde. “Olio: passione made in Chianti” è la formula che permetterà di apprezzare le molteplici qualità dell’‘olio novo’ attraverso degustazioni, visite guidate e iniziative per i più piccoli.

     

    A Barberino domani, domenica 1 dicembre, l’orto botanico Giardino Sottovico apre i battenti per visite guidate e degustazioni di olio, a Tavarnelle le fattorie del territorio propongono un tour per far conoscere e valorizzare le loro produzioni.

     

    La festa dell’olio si celebrerà anche con l’apertura straordinaria di frantoi antichi e moderni. L’ottava edizione di “Chianti d'Autunno” è promossa dai Comuni del Chianti con il contributo di ChiantiBanca e il patrocinio della Regione Toscana e delle Province di Firenze e Siena. Info: www.chiantidautunno.it.

     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...