spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 29 Maggio 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Chianti fiorentino, spazzamento meccanizzato delle strade: sospeso il divieto di sosta

    Nei comuni di Barberino Tavarnelle, Greve in Chianti e San Casciano, la sospensione sarà in vigore fino al 31 marzo 2022: il servizio di pulizia permane

    CHIANTI FIORENTINO – L’Unione dei Comuni di Barberino Tavarnelle, Greve in Chianti e San Casciano informa i cittadini che fino al 31 marzo 2022 sono sospesi i divieti di sosta negli orari di spazzamento meccanico di strade e piazze.

    “Il servizio per la pulizia delle strade resta attivo, non subisce alcuna variazione – spiegano i sindaci David Baroncelli, Paolo Sottani e Roberto Ciappi – ma abbiamo sospeso le verifiche e i controlli della polizia locale al fine di favorire le persone che si trovano in situazione di quarantena e isolamento da Covid-19″.

    Il servizio di pulizia permane, sono sospese le operazioni di rimozione delle auto e l’emissione delle sanzioni durante il servizio di spazzamento.

    “Invitiamo comunque i cittadini – aggiungono – che non abbiano particolari situazioni di disagio e difficoltà legate all’emergenza sanitaria a spostare la propria auto nelle vie interessate dal servizio, seguendo le indicazioni del calendario, per consentire al meglio la pulizia delle strade”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...