spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 6 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    In corso un check up su 300 km di cavi disseminati in tutti i nostri comuni

    CHIANTI FIORENTINO – Se sentite volteggiare un elicottero sulle vostre teste stavolta state tranquilli: non è l'elisoccorso Pegaso (per fortuna) e nemmeno un volo delle forze dell'ordine.

     

    "Enel Infrastrutture e Reti Toscana e Umbria” sta effettuando un importante check-up aereo sul sistema elettrico di media tensione con un elicottero specializzato che sta sorvolando Firenze e alcune zone della provincia, tra cui il Chianti fiorentino, per un totale di oltre 300 km di linee elettriche.Sono interessati dai controlli i comuni di Impruneta, Greve in Chianti, San Casciano, Tavarnelle, Barberino Val d’Elsa.

     

    L’ispezione eliportata di Enel interesserà anche alcune zone delle province di Siena e Pisa. Complessivamente, sarà monitorato lo stato di salute di circa 1.000 km di linee aeree di media tensione e di centinaia di sezionatori aerei di manovra; si tratta di una rete elettrica che alimenta oltre 1.200 cabine elettriche di trasformazione e posti di trasformazione a palo che forniscono energia a 48.000 clienti di bassa tensione e a 210 clienti di media tensione.

     

    La verifica con elicottero, effettuata attraverso tecnologie di ultima generazione, consiste nell’ispezione delle linee aeree, difficilmente controllabili da terra, e rientra nell'ambito delle attività di prevenzione e manutenzione delle linee elettriche. I voli a bassa quota delle linee consentono la rilevazione visiva, ad elevata risoluzione, di eventuali anomalie e la ripresa video della situazione degli impianti.

     

    Durante queste ispezioni viene posta particolare attenzione alla presenza di piante nelle immediate vicinanze dei conduttori, allo stato dei sostegni, delle mensole, degli isolatori e dei posti di trasformazione su palo.

     

    Questa tipologia di controllo avviene con le linee elettriche in tensione, senza ricorrere ad interruzioni del servizio e quindi senza disagi per la clientela. L’ispezione eliportata si concluderà nei prossimi giorni, dopodiché le “Zone Enel” di Firenze, Pisa e Siena passeranno alla fase operativa con le operazioni sul campo in virtù delle esigenze di intervento rilevate nel corso delle ispezioni eliportate.

     

    “La costante verifica dello stato di salute delle nostre linee e la rilevazione di eventuali situazioni che richiedano interventi tecnici è un’attività fondamentale per garantire la continuità e la qualità del servizio elettrico – spiega Debora Stefani, responsabile Enel Infrastrutture e Reti Toscana e Umbria – il ricorso alle ispezioni eliportate ha permesso negli anni di ridurre drasticamente i tempi necessari per i controlli, aumentandone l’accuratezza e portando il servizio elettrico toscano sui livelli di eccellenza raggiunti”.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...