spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 28 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Marco Cordone colpito al volto da due pugni: nel 2003 fu candidato sindaco a Impruneta

    CHIANTI FIORENTINO – Il consigliere provinciale della Lega Nord Marco Cordone è molto conosciuto in tutto il territorio della provincia di Firenze.

     

    Lo è anche nel Chianti dove, fra l'altro, è stato anche candidato sindaco: nel 2003 infatti si candidò (sempre per la Lega Nord) a diventare primo cittadino di Impruneta, nella tornata che vide candidati Ida Beneforti, Costanza Loni, Maria Teresa Lombardini, Massimo Bisignano.

     

    Stavolta purtroppo torna agli onori delle cronache per un gravissimo fato che lo ha visto vittima il 16 agosto, quando è stato aggredito nel tardo pomeriggio, a Forte dei Marmi, mentre tornava a casa dal mare in bicicletta, percorrendo una delle vie di Forte dei Marmi, via Colombo resa ancor più stretta dalle auto parcheggiate.

     

    Due persone a bordo di un'auto, ha ricostruito il consigliere, prepotentemente avrebbero voluto sorpassare velocemente la bicicletta di Cordone ed alla replica verbale dello stesso contro l'insistenza sonora che proveniva dall'auto, sono scese dalla macchina ed uno dei due ha sferrato due pugni al volto.

     

    Il consigliere è stato dimesso nella notte dal pronto soccorso dell'ospedale Versilia con una prognosi di dieci giorni salvo complicazioni.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...