spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 27 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Istituto dal 17 luglio fino al 31 agosto: provvedimento preso per prevenire gli incendi

    CHIANTI FIORENTINO – Anche per la corrente stagione estiva, la Provincia di Firenze ha ritenuto necessario istituire con apposito Atto Dirigenziale (n. 2553 del 15/07/2013) il divieto di ogni forma di abbruciamento di residui vegetali sul territorio provinciale ai sensi del Regolamento Forestale della Toscana.

     

    Dal 17 luglio fino al 31 agosto è disposto il divieto di ogni forma di abbruciamenti di residui vegetali in bosco, nei castagneti da frutto, entro e oltre la fascia di 200 metri contigua al bosco, agli arbusteti ed agli impianti di arboricoltura da legno.

     

    Si raccomanda pertanto a tutti il rispetto del dispositivo, volto a ridurre il rischio di propagazione delle fiamme nei boschi e nelle aree naturali del nostro territorio, e si invita ancora una volta di avvisare tempestivamente in caso di incendio le competenti strutture chiamando uno dei seguenti numeri telefonici: Centro Operativo Provinciale Antincendi Boschivi della Provincia di Firenze 055/414110; Sala Operativa Unificata Permanente della Regione Toscana 800425425; Corpo Forestale dello Stato 1515; Vigili del Fuoco: 115. La Racchetta, numero in funzione 24 ore, 8301200.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...