spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 28 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Urne aperte sabato 30 novembre: chi si candida, come si partecipa

    CHIANTI – In via di definizione l’elenco degli aventi diritto al voto con l’inserimento degli ultimi conferimenti di rappresentanza e titoli di legittimità, approvate ormai le liste dei candidati, siamo ormai agli ultimi adempimenti organizzativi per l’allestimento dei segg.

     

    Domani, sabato 30 novembre, in tutta la Toscana, si sceglieranno i consiglieri che dovranno guidare i nuovi sei Consorzi di Bonifica, nati in seguito alla riforma regionale del settore (LRT 79/2012).

     

    Per quanto riguarda il Comprensorio n. 3 – Medio Valdarno, il nuovo Consorzio dovrà amministrare l’idraulica di un territorio di circa 3359,44 kmq, quello delle Colline del Chianti, della Val d’Elsa, della Piana Fiorentina, della Val di Sieve, del Mugello, della Val di Bisenzio e dell’Ombrone Pistoiese, ricadente tra le province di Firenze, Prato, Pistoia e Siena, laddove finora operavano 5 enti distinti, tra consorzi di bonifica e comunità montane/unioni dei comuni.

     

    Sono tre le liste dei candidati (approvate in modo definitivo dal Commissario di nomina regionale), che concorreranno alla guida del nuovo Consorzio: la lista “Territorio, Agricoltura, Ambiente”, la lista “Insieme in difesa del territorio” e la lista “Acqua Azzurra”.

     

    Per approfondire, a questo collegamento (www.cbtc.it/?page_id=4611) sono riportati contatti internet e telefonici delle liste, mentre per chi non ha internet un manifesto cartaceo è già disponibile presso tutti i comuni interessati e sarà affisso al seggio.

     

    Il 30 novembre si vota dalle 8 alle 20 in 43 seggi: tre le tre sezioni elettorali, che corrispondono alla divisione dei consorziati (si è consorziati in base alla proprietà di immobili e non alla residenza) in rispettive fasce di contribuenza (tra 0 e 43,66 euro, tra 43,66 e 579,29 euro e superiore a 579,29 euro).

     

    Si tratta, infatti, di elezioni di tipo “censuario” dove l’elettorato è rappresentato in funzione delle proprietà e del relativo contributo di bonifica. Ogni consorziato ha comunque diritto ad un voto; il consorziato può delegare al voto un altro consorziato ma solo se della medesima sezione e può ricevere al massimo due deleghe. L’elenco degli aventi diritto al voto è liberamente consultabile sul sito: http://comprensorio3elezioni.cbtc.it.

     

    Si vota tracciando un segno sulla lista prescelta o su uno dei candidati della lista. Si può esprimere una sola preferenza tracciando un segno sul nome scelto. Non si può votare una lista e dare la preferenza a un candidato di un’altra lista (voto disgiunto).

     

    La lista che ottiene il maggior numero di voti ottiene 4 seggi (assegnati ai candidati della lista che hanno ottenuto più preferenze); la seconda lista in ordine di voti ottiene 1 seggio (assegnato al candidato della lista che ha ottenuto più preferenze); le altre liste non ottengono seggi.

     

    Ogni sezione ha diritto a eleggere 5 rappresentanti della nuova assemblea consortile, ovvero l’organo fondamentale del Consorzio che approva gli atti fondamentali dell’ente (statuto, piano di classifica, piano delle attività di bonifica, bilanci, regolamenti interni), elegge il presidente e vigila sull’operato di quest’ultimo.

     

    L’assemblea sarà composta da 26 membri, di cui 15 eletti con le elezioni consortili e 11 nominati da enti pubblici, per i quali non è prevista alcuna indennità o gettone di presenza.

     

    Per il Consorzio di Bonifica n. 3 – Medio Valdarno la composizione dei membri nominati prevede: un membro in rappresentanza della Regione nominato dal Consiglio regionale; tre presidenti di provincia nominati dal Consiglio delle autonome locali, in rappresentanza delle province il cui territorio ricade, anche parzialmente, nell’ambito del consorzio; sette sindaci, nominati dal Consiglio delle autonome locali, in rappresentanza dei comuni il cui territorio ricade, anche parzialmente, nell’ambito del Consorzio, di cui almeno 2 sindaci dei comuni montani.

     

    Per la normativa, le istruzioni e la modulistica relative alle elezioni nel Medio Valdarno: http://www.cbtc.it/?page_id=3720.

     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...